Svizzera, 22 luglio 2021

Chiamano la polizia per una rapina in un negozio, ma stanno girando un video

Nell'agosto 2020 a Losanna, un passante aveva segnalato alla polizia di una rapina in corso in un negozio di alimentari. Poco dopo, quattro pattuglie di polizia e due poliziotti in moto sono arrivati si sono imbattuti in due persone incappucciate che uscivano dal negozio, riferisce il portale "24 heures". I due uomini sono stati arrestati senza opporre alcuna resistenza. E per una buona ragione: si trattava di una finta rapina per un clip musicale. E lo studente che aveva organizzato la messiscena è stato processato e condannato negli scorsi giorni.

L'organizzatore aveva infatti stretto un accordo con il direttore del negozio ma non aveva avvertito né chiesto il permesso
alla città di Losanna. Inoltre, durante la scena i rapinatori hanno brandito delle pistole giocattolo. Anche se finte, si trattava di una violazione della legge federale sulle armi.

Ironicamente, il clip musicale doveva essere girato per un video che promuoveva una vita senza delinquenza. E dato che il giovane aveva agito in buona coscienza, è stato "solamente" multato di 700 franchi per aver violato la legge sulle armi e per aver agito senza autorizzazione. Il tribunale ha sottolineato che le pattuglie erano state mobilitate d'urgenza e che alla fine c'era ancora il rischio che un ufficiale aprisse il fuoco e la vicenda si trasformasse in un dramma.

Guarda anche 

Causa un incidente con un ferito, dovrà lasciare la Svizzera per 5 anni

Un automobilista kosovaro dovrà lasciare la Svizzera per almeno 5 anni per aver causato un incidente in cui era rimasta ferita la persona con cui viaggiava e c'...
21.07.2021
Svizzera

Aveva causato un incidente in cui morì un passeggero, condannato a 5 anni di carcere

Un automobilista residente nel canton Zurigo dovrà scontare più di 5 anni di carcere per aver causato un incidente in cui morì uno dei passeggeri con...
20.07.2021
Svizzera

Prostituta a processo per aver avuto un cliente minorenne (che si diceva 18enne)

Si è aperto oggi il processo di una prostituta rumena di 23 anni accusata di aver avuto una relazione sessuale con un ragazzo di 13 anni nel settembre 2020, a Basi...
16.07.2021
Svizzera

Uccise il compagno perchè non voleva più sposarsi, condannata a 7 anni di carcere e espulsione

Il Tribunale federale ha respinto il ricorso di una donna che aveva ucciso il suo compagno a coltellate nel settembre 2018 a Veyras, nel canton Vallese. I due, 40enne cit...
15.07.2021
Svizzera