Sport, 29 giugno 2021

Eroica, stoica e storica: questa è la Svizzera che vogliamo!

La vittoria di ieri negli ottavi di finale contro la Francia è clamorosa e ci regala finalmente i quarti di finale di una grande manifestazione. Questa è la Nazionale che sogniamo

BUCAREST (Romania) – I più maliziosi forse ridevano. E come potevamo dare loro torto? I più cattivi scommettevano su quante reti avremmo incassato. E come potevamo dare loro torto? Gli “esperti” di calcio prevedevano che come al solito saremmo tornati a casa con le pive nel sacco agli ottavi di finale. E no. Questa volta no. Questa volta la Svizzera ha sfoderato una prestazione davvero incredibile, di carattere, grintosa, vogliosa e di cuore. Giocando come una vera e propria squadra, come un vero e proprio gruppo. Come una vera e propria fotografia di una Nazione.
 
 
Sarà stato un caso? Sarà stata la partita della vita? Ci crediamo poco. Potremmo più che altro dire che le critiche ricevute dopo le prime due partite del girone hanno pungolato il gruppo di Petkovic che ieri è apparso d’acciaio. Sì perché andare avanti contro i campioni del mondo, sprecare un rigore e subire immediatamente non solo il
pareggio e il sorpasso avrebbe annientato chiunque. Aggiungiamoci anche il 3-1 di Pogba… eppure no. Il ct questa volta ha osato, la squadra l’ha seguito e anche chi aveva deluso, specie contro l’Italia, ha reagito, portando la contesa ai rigori.
 
 
Quei rigori che ci erano sempre stati sfavorevoli e contrari. Quei rigori che ancora rimpiangiamo del 2006 e del 2016. Quei rigori che questa volta, grazie alla grande parata di Sommer su Mbappé (che chiude l’Europeo a quota 0 reti), ci proiettano per la prima volta ai quarti di finale dal Mondiale del 1954, quando però non c’erano gli ottavi.
 
 
Abbiamo quindi sfatato diversi tabù e l’abbiamo fatto con cuore e coraggio. Con testa e caparbietà. Col gruppo, più che con i singoli, ed è questa la strada da percorrere, seppur consci che LA partita perfetta è sempre difficile da replicare. Ma stiamo sognando e non vogliamo fermarci…

Guarda anche 

“Il mio Lugano? Diverso da quello di Croci Torti”

LUGANO - Dario Rota, dopo aver festeggiato la salvezza del Lugano Under 21, ha già lo sguardo rivolto a Berna, dove domenica si giocherà la finale di C...
28.05.2024
Sport

C’è da esserne orgogliosi!

LUGANO – Inutile girarci intorno, ci avevamo fatto la bocca buona. Ci abbiamo creduto e col passare delle ore, ma anche dei minuti durante la partita, ci abbiamo cr...
27.05.2024
Sport

Lugano, un saluto amaro. Ma ora testa alla Coppa

LUGANO - Il Lugano non “lancia” al meglio la finalissima di Coppa Svizzera in programma domenica prossima a Berna. Non solo perde con...
26.05.2024
Sport

E ora portiamola a casa!

PRAGA (Rep. Ceca) - La Svizzera è in finale! Come nel 2013 e come nel2018. È la terza volta in 11 anni. Qualcosa significherà pur...
26.05.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto