Ticino, 24 giugno 2021

Pene sospese per i due fratelli che svaligiavano ville in Ticino

Sono stati condannati a pene sospese i due fratelli croati comparsi ieri davanti alla Corte delle assise correzionali di Lugano per rispondere di una serie di furti in Ticino.

Il 19enne, come si legge su La Regione, è stato condannato a 6 mesi di detenzione sospesi con la condizionale, il 21enne a 15 mesi, sempre sospesi. Entrambi sono pure stati espulsi
dalla Svizzera.

I due, residenti in un campo rom in Italia, sono stati riconosciuti colpevoli di aver svaligiato almeno sei abitazioni, a Montagnola, Comano, Pregassona, Besazio, Tremona e nel canton Berna. La refurtiva complessiva ammonta a 138mila franchi, tra cui circa 20mila franchi sottratti a un noto avvocato penalista.


Guarda anche 

Medico condannato per aver ricevuto pagamenti dall'industria farmaceutica

L'ex primario dell'Ospedale cantonale di Sion è stato condannato in appello a 16 mesi di carcere sospeso per aver ricevuto finanziamenti dall'indust...
22.07.2022
Svizzera

Per tre anni fa finta di essere infortunato e si fa versare 120'000 franchi

Un muratore spagnolo è stato condannato dal tribunale di Sierre a una pena detentiva e all'espulsione per aver finto per oltre tre anni e mezzo di essere in...
20.07.2022
Svizzera

Madre condannata per aver accoltellato il figlio

Una madre è stata condannata a due anni di carcere per aver accoltellato il figlio, pena sospesa a favore di un trattamento terapeutico. I fatti si sono verific...
18.07.2022
Svizzera

Quattro anni di carcere e espulsione per aver tentato di uccidere una donna conosciuta su Internet

Il Tribunale distrettuale dell'Alto Vallese ha condannato un medico tedesco per avere quasi ucciso una donna conosciuta tramite la popolare app di incontri Tinder....
12.07.2022
Svizzera