Svizzera, 18 giugno 2021

Mario Fehr lascia il PS, i Giovani socialisti esultano: "Non era degno"

Il consigliere di Stato zurighese Mario Fehr, il più votato in assoluto alle elezioni cantonali del 2019, ha annunciato oggi la sua decisione di lasciare il Partito socialista (PS) con effetto immediato.

Fehr, che militava nel PS da oltre trent’anni, continuerà a fare politica come indipendente.

In una conferenza stampa odierna, il 62enne Fehr non è stato tenero con i vertici del suo ormai ex partito, accusati di condurre sempre più campagne ideologiche anziché portare avanti iniziative concrete.

Indirettamente chiamati in causa, i due presidenti del PS, Cédric Wermuth e Mattea Meyer, non hanno voluto esprimersi in merito all’addio di Fehr.

C’è invece chi ha reagito con soddisfazione. Ad esempio i Giovani socialisti di Zurigo, secondo cui Fehr, noto per la sue posizioni rigide in materia di asilo, “non era degno di far parte di un partito sociale come il PS”.

Guarda anche 

“Il PSE: ora un FCL completo per Mansueto e un atto di coraggio della Città”

LUGANO – Il giorno dopo è sempre quello più bello. Quando vivi con pathos una vittoria, un risultato importante, difficilmente riesce a godertelo imme...
29.11.2021
Sport

Lugano lanciatissimo: addirittura secondo!

ZURIGO - Per una notte i bianconeri sono secondi in classifica. Bene. Non accadeva dallo scorso inverno, quando sulla panchina c'era Maurizio ...
28.11.2021
Sport

Studente truffava le assicurazioni viaggi, dovrà lasciare la Svizzera

Prenotava e annullava viaggi per incassare soldi da molteplici assicurazioni. Il tribunale distrettuale di Zurigo si è recentemente occupato di un tipo particolare...
27.11.2021
Svizzera

Condannato a 13 anni di carcere per aver ucciso un'anziana nel 1998

La polizia zurighese aveva scoperto il corpo di una donna di 86 anni nella sua villa a Küsnacht. La vedova era stata ritrovata sdraiata nella lavanderia con le bracc...
25.11.2021
Svizzera