Svizzera, 18 giugno 2021

Mario Fehr lascia il PS, i Giovani socialisti esultano: "Non era degno"

Il consigliere di Stato zurighese Mario Fehr, il più votato in assoluto alle elezioni cantonali del 2019, ha annunciato oggi la sua decisione di lasciare il Partito socialista (PS) con effetto immediato.

Fehr, che militava nel PS da oltre trent’anni, continuerà a fare politica come indipendente.

In una conferenza stampa odierna, il 62enne Fehr non è stato tenero con i vertici del suo ormai ex partito, accusati di condurre sempre più campagne ideologiche anziché portare avanti iniziative concrete.

Indirettamente chiamati in causa, i due presidenti del PS, Cédric Wermuth e Mattea Meyer, non hanno voluto esprimersi in merito all’addio di Fehr.

C’è invece chi ha reagito con soddisfazione. Ad esempio i Giovani socialisti di Zurigo, secondo cui Fehr, noto per la sue posizioni rigide in materia di asilo, “non era degno di far parte di un partito sociale come il PS”.

Guarda anche 

Le Casse malati rimborseranno gli psicologi, ma si litiga sulle tariffe

A partire dal primo luglio, gli psicologi potranno fatturare le loro prestazioni alle Casse malati. Tuttavia le due parti non sono d'accordo sulla tariffa oraria che ...
15.05.2022
Svizzera

"Non ucciderei mai una donna che mi paga 300'000 franchi per delle relazioni sessuali"

La Corte Suprema del canton Zurigo ha condannato un cittadino italiano di 78 anni a 13 anni di carcere per un omicidio avvenuto nel 1997. Il tribunale ha quindi confermat...
12.05.2022
Svizzera

Il Partito socialista chiederà che i fondi russi congelati siano versati all'Ucraina

In una mozione che sarà presentata questa settimana, il Partito socialista (PS) chiederà al Consiglio federale non solo di congelare i beni delle persone e ...
09.05.2022
Svizzera

Si finge calciatore del PSG per tre giorni: scoperto e arrestato

PARIGI (Francia) – Una truffa vera e propria, davvero incredibile, che alla fine si è conclusa nel peggiore dei modi per un 28enne che, approfittando del suo...
06.05.2022
Sport