Svizzera, 09 giugno 2021

"Perchè la Svizzera non ha ancora concluso un accordo commerciale con la Gran Bretagna?"

Perchè la Svizzera e il Gran Bretagna non hanno ancora concluso un accordo di libero scambio? È la domanda che il Consigliere nazionale Lorenzo Quadri ha posto al Consiglio federale in un'interpellanza, dopo che Gran Bretagna e Norvegia, dopo la Brexit, hanno concluso un accordo di libero scambio “in tempo record”.

Secondo il governo norvegese, si legge nel testo dell'interpellanza, si tratta “dell’accordo di libero scambio più completo (...) che il paese abbia mai negoziato” e “assicura posti di lavoro e facilita la crescita economica, e segna un importante passo avanti nelle nostre relazioni con il Regno Unito dopo la Brexit. Si tratta di un accordo a lungo termine, che contribuirà anche ad accelerare la crescita dell’economia”.

Per Quadri, soprattutto alla luce dell'abbandono dell'Accordo quadro con l'UE, accordi commerciali con paesi extra-UE come il Regno Unito "rappresenta per la Svizzera l’opportunità per aprire nuove vie nel segno di una maggiore diversificazione dei propri partner commerciali, diminuendo così la dipendenza del nostro paese dall’Unione europea – e dunque la sua ricattabilità ad opera di Bruxelles".


Di seguito il testo integrale dell'interpellanza di Lorenzo Quadri:

Interpellanza al Consiglio federale

La Norvegia ha concluso in tempo di record un accordo di libero scambio con la Gran Bretagna Post-Brexit. E la Svizzera?

In questi giorni la Norvegia ha annunciato la sottoscrizione in tempo di record (le trattative
erano iniziate nell’agosto 2020) di un accordo di libero scambio con il Regno Unito.

Nella comunicazione ufficiale, il governo norvegese dichiara che si tratta “dell’accordo di libero scambio più completo (…) che il paese abbia mai negoziato”.
“L’accordo – si legge sul sito del governo del Paese scandinavo - assicura posti di lavoro e facilita la crescita economica, e segna un importante passo avanti nelle nostre relazioni con il Regno Unito dopo la Brexit. Si tratta di un accordo a lungo termine, che contribuirà anche ad accelerare la crescita dell'economia”.

Il doveroso abbandono dell’inaccettabile accordo quadro istituzionale con l’UE rappresenta per la Svizzera l’opportunità per aprire nuove vie nel segno di una maggiore diversificazione dei propri partner commerciali, diminuendo così la dipendenza del nostro paese dall’Unione europea – e dunque la sua ricattabilità ad opera di Bruxelles.

Chiedo al CF:

- Come valuta il CF il nuovo accordo di libero scambio concluso tra la Norvegia ed il Regno Unito?

- Il CF ritiene prioritaria la conclusione di accordi commerciali con la Gran Bretagna post-brexit? Quali trattative sono al momento in corso?

- E’ intenzione della Svizzera, nell’ambito di una (quanto mai necessaria) strategia Asia-Pacifico, chiedere l’adesione al trattato di libero scambio transpacifico CPTPP, seguendo in questo l’esempio della Gran Bretagna?


Lorenzo Quadri
Consigliere nazionale
Lega di Ticinesi

Guarda anche 

Il Regno Unito annuncia la fine delle misure anti-covid

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha annunciato mercoledì che la maggior parte delle restrizioni anti-Covid attualmente in vigore in Inghilterra avranno f...
20.01.2022
Mondo

"Premi di cassa malati diversi da regione a regione, la Confederazione intervenga"

Il Consiglio federale deve valutare l'abolizione della regionalizzazione dei premi di Cassa malati. È quanto chiede il Consigliere nazionale Lorenzo Quadri in ...
19.12.2021
Svizzera

"La Svizzera rinunci ad abbandonare il nucleare"

La Svizzera dovrebbe rinunciare ad abbandonare l'energia nucleare. È quanto chiede il consigliere nazionale Lorenzo Quadri in una mozione inoltrata ieri. &ldqu...
15.12.2021
Svizzera

Nuove misure anticovid, "svizzeri discriminati rispetto ai frontalieri"

Le misure anti-covid decise venerdì dal Consiglio federale sono "discriminanti" nei confronti dei cittadini svizzeri rispetto ai lavoratori frontalieri, ...
05.12.2021
Svizzera