Svizzera, 23 maggio 2021

Una Consigliera nazionale dei Verdi chiede più vasectomie

L’onere della salute sessuale e riproduttiva deve essere meglio ripartito tra donne e uomini. Ne è convinta la consigliere nazionale Stefania Prezioso Batou (nella foto), del gruppo dei Verdi, la quale propone ad esempio di incentivare le vasectomie tra gli uomini.

“Ancora oggi, le donne si accollano la quasi totalità delle responsabilità e dei costi della salute sessuale e riproduttiva – scrive Prezioso Batou in un postulato -. Gli uomini devono essere maggiormente implicati nelle questioni legate alla salute sessuale e riproduttiva”.

“Diversi Paesi sono già più avanti in questo ambito – prosegue la deputata di origini italiane -. Gli Stati Uniti, per esempio, eseguono un gran numero di vasectomie reversibili. Questi interventi benigni evitano a molte donne il ricorso alla contraccezione ormonale, di cui si sa che può avere conseguenze
nefaste sia per il fisico che per la psiche”.

Con il suo postulato Prezioso Batou invita quindi il Consiglio federale a “commissionare un rapporto in favore di una ripartizione più equa dell'onere della salute sessuale e riproduttiva tra donne e uomini”. Un rapporto che, nei suoi auspici, proponga delle soluzioni concrete.

Ma il Consiglio federale ritiene di fare già abbastanza. Nella sua risposta, cita ad esempio la trentennale campagna Love Life, la consulenza gratuita in materia di gravidanza e della sua prevenzione offerta dai Cantoni o ancora le numerose iniziative di sensibilizzazione.

Pertanto il Consiglio federale invita il parlamento a bocciare il postulato di Prezioso Batou, non ritenendo necessario elaborare un rapporto su una ripartizione più equa dell'onere della salute sessuale e riproduttiva tra donne e uomini.

Guarda anche 

I parlamentari a Berna dovranno rivelare le loro nazionalità. Greta Gysin è contrariata

Con 115 voti contro 64, il Consiglio nazionale ha approvato ieri una modifica dell’ordinanza sull’amministrazione del parlamento, che prevede che in futuro i ...
11.06.2021
Svizzera

I Verdi ci provano, ma il Consiglio federale boccia i "rifugiati climatici"

Il cambiamento climatico non sarà, almeno per ora, un motivo valido per ottenere asilo in Svizzera. Il Consiglio federale ha bocciato una proposta in tal senso pro...
30.04.2021
Svizzera

"Il Consiglio federale vuole la terza ondata virale in Ticino"

Rinunciando a introdurre misure al confine con l'Italia "il Consiglio federale ripete lo stesso errore dell'anno scorso" lasciando che il Ticino subisca...
15.03.2021
Ticino

I Verdi vogliono vietare la costruzione di nuove autostrade

La capogruppo dei Verdi in Consiglio nazionale, Aline Trede (nella foto), vuole chiedere una moratoria fino al 2030 sulla costruzione di nuove strade nazionali in Svizzer...
14.03.2021
Svizzera