Svizzera, 23 maggio 2021

Una Consigliera nazionale dei Verdi chiede più vasectomie

L’onere della salute sessuale e riproduttiva deve essere meglio ripartito tra donne e uomini. Ne è convinta la consigliere nazionale Stefania Prezioso Batou (nella foto), del gruppo dei Verdi, la quale propone ad esempio di incentivare le vasectomie tra gli uomini.

“Ancora oggi, le donne si accollano la quasi totalità delle responsabilità e dei costi della salute sessuale e riproduttiva – scrive Prezioso Batou in un postulato -. Gli uomini devono essere maggiormente implicati nelle questioni legate alla salute sessuale e riproduttiva”.

“Diversi Paesi sono già più avanti in questo ambito – prosegue la deputata di origini italiane -. Gli Stati Uniti, per esempio, eseguono un gran numero di vasectomie reversibili. Questi interventi benigni evitano a molte donne il ricorso alla contraccezione ormonale, di cui si sa che può avere conseguenze
nefaste sia per il fisico che per la psiche”.

Con il suo postulato Prezioso Batou invita quindi il Consiglio federale a “commissionare un rapporto in favore di una ripartizione più equa dell'onere della salute sessuale e riproduttiva tra donne e uomini”. Un rapporto che, nei suoi auspici, proponga delle soluzioni concrete.

Ma il Consiglio federale ritiene di fare già abbastanza. Nella sua risposta, cita ad esempio la trentennale campagna Love Life, la consulenza gratuita in materia di gravidanza e della sua prevenzione offerta dai Cantoni o ancora le numerose iniziative di sensibilizzazione.

Pertanto il Consiglio federale invita il parlamento a bocciare il postulato di Prezioso Batou, non ritenendo necessario elaborare un rapporto su una ripartizione più equa dell'onere della salute sessuale e riproduttiva tra donne e uomini.

Guarda anche 

I Verdi chiedono che la Svizzera boicotti i giochi olimpici di Pechino

La Svizzera dovrebbe fare come gli Stati Uniti, Australia, Regno Unito e Canada e boicottare le olimpiadi a Pechino che iniziano il prossimo 4 febbraio. È quello c...
09.12.2021
Svizzera

Il Consiglio nazionale vota per i test gratuiti e la pubblicazione dei contratti con i produttori di vaccini

Il Consiglio nazionale ha approvato giovedì con 144 voti contro 43, nel quadro della legge Covid-19, una disposizione che mira all'assunzione da parte della Co...
02.12.2021
Svizzera

Bocciato il raddoppio del contributo di coesione all'UE

Berna non raddoppierà il suo contributo all'Unione europea, come aveva chiesto la commissione di politica estera del Consiglio nazionale (CPE-N). Il Consiglio ...
01.12.2021
Svizzera

"No al secondo miliardo di coesione all'UE"

Strada in salita per il secondo miliardo di coesione, dopo che la commissione delle finanze del Consiglio nazionale (CPE-N) ha deciso contro un secondo versamento a Bruxe...
30.11.2021
Svizzera