Ticino, 22 maggio 2021

Aggredì e derubò una 78enne nel Locarnese: a sorpresa, sarà espulso

Sia gli avvocati difensori, Luca Marcellini e Demetra Giovanettina, sia la procuratrice pubblica, Margherita Lanzillo, avevano chiesto che si rinunciasse all’espulsione del 48enne portoghese comparso mercoledì alla sbarra a Locarno, con l’obiettivo di permettergli di proseguire il percorso di reintegro sociale e professionale intrapreso in Ticino.

Ma la Corte di appello presieduta dalla giudice Giovanna Roggero-Will è stata di diverso avviso. A sorpresa, come riporta La Regione, ha infatti sconfessato difesa e accusa confermando l’allontanamento dalla Svizzera per sette anni pronunciato in prima
istanza.

L’uomo che il 1° maggio 2019 aggredì e rapinò una 78enne a Orselina, abbandonandola gravemente ferita, dovrà quindi tornare in Portogallo, una volta che avrà finito di scontare la sua condanna a 3 anni e 6 mesi di carcere.

Un’espulsione che non piace a La Regione, che già negli scorsi giorni aveva caldeggiato il mantenimento in Svizzera del 48enne affinché potesse continuare i trattamenti. “Viene così a cadere – scrive il quotidiano bellinzonese – una soluzione oggettivamente ragionevole, che avrebbe fatto gli interessi di tutti”.

Guarda anche 

90enne aggredita e violentata a casa sua a Como, arrestato un richiedente l'asilo

Una 90enne comasca è stata aggredita e violentata in casa, lo scorso venerdì 11 giugno. Come riportano i media italiani, l'anziana signora, tra le 21 e ...
15.06.2021
Mondo

Aggressione sessuale alla stazione di Olten: arrestato un migrante

La polizia cantonale solettese ha messo le manette ai polsi dell’uomo che lo scorso 5 giugno, attorno all’una, aveva aggredito sessualmente una giovane donna ...
14.06.2021
Svizzera

Accusato di avere ucciso la moglie e la cognata, rischia ergastolo e espulsione

Un uomo di 57 anni, di nazionalità kosovara e residente nel canton Argovia, si trova sotto processo da lunedì con l'accusa aver ucciso la moglie 38enne ...
09.06.2021
Svizzera

Lasciato dalla fidanzata: organizza spedizione punitiva. 11 arresti

CROTONE (Italia) – I Carabinieri di Crotone hanno arrestato 11 persone indagate di atti persecutori, lesioni aggravate, violenza privata e calunnia. Gli indagati av...
11.06.2021
Magazine