Svizzera, 21 maggio 2021

Assolti perché la polizia ha conservato i video più di 30 giorni

È iniziato con quattro assoluzioni il processo a carico di una quindicina di attivisti che devono rispondere dell’accusa di mancata ottemperanza a un’ingiunzione della polizia in occasione dello sciopero del clima andato in scena nel marzo 2019 a Ginevra.

Come riporta il quotidiano ginevrino “Le Courrier”, quel giorno si era tenuta una manifestazione autorizzata a favore del clima. Dopo la conclusione del corteo, però, diversi attivisti si erano diretti verso il municipio di Ginevra nonostante la polizia avesse espressamente chiesto loro di non farlo.

Allora la polizia, dopo aver nuovamente chiesto di sgomberare la piazza davanti al municipio, aveva proceduto con l’identificazione di alcuni degli attivisti che non avevano rispettato l’ordine. In un secondo tempo ne aveva identificati altri, sulla base di alcuni video girati durante la manifestazione.
/>
Tutti questi attivisti, sia quelli identificati sul posto sia quelli identificati in video, hanno in seguito ricevuto una multa. Una quindicina di loro ha fatto opposizione ed è quindi comparsa in aula mercoledì a Ginevra.

Un processo che, come detto, è iniziato con quattro assoluzioni. La difesa ha infatti fatto notare che la polizia aveva conservato i video della manifestazione per un periodo più lungo rispetto ai 30 giorni consentiti dalla legge. E il giudice ha riconosciuto che quei video devono quindi essere scartati e non possono essere utilizzati come mezzo di prova.

I quattro attivisti identificati solo grazie ai video sono così stati assolti per invalidità dei mezzi di prova. Le sentenze nei confronti degli altri attivisti, quelli identificati il giorno stesso della protesta, saranno invece comunicate nelle prossime settimane.

Guarda anche 

“Gnam gnam”: è polemica per un video di Gordon Ramsay tra gli agnellini

LONDRA (Gbr) – Polemiche, insulti e tanto rumore intorno a Gordon Ramsay che è finito in una vera e propria bufera social per un video pubblicato su Tik Tok ...
04.08.2022
Magazine

Madre condannata per aver accoltellato il figlio

Una madre è stata condannata a due anni di carcere per aver accoltellato il figlio, pena sospesa a favore di un trattamento terapeutico. I fatti si sono verific...
18.07.2022
Svizzera

Ruba un'auto a Parigi, ma grazie al localizzatore GPS viene rintracciato in Svizzera

Un'automobile rubata a Parigi è stata ritrovata nel giro di poche ore a Ginevra. Martedì sera, una società privata con sede in Francia ha alle...
13.07.2022
Svizzera

Condannato al carcere e espulsione per una lista impressionante di reati

Il tribunale penale di Lucerna ha condannato un cittadino spagnolo di 22 anni per un totale di undici capi d'accusa. Fra questi figurano furto, rapina, ingiuria, c...
09.07.2022
Svizzera