Svizzera, 20 maggio 2021

Reati violenti: ancora una volta gli stranieri (192) battono gli svizzeri (120)

Per l’ennesimo anno consecutivo anche nel 2020 la maggior parte dei reati violenti in Svizzera è stata commessa da stranieri.

Come si evince dai dati diffusi lunedì dall’Ufficio federale di statistica, l’anno scorso gli stranieri hanno compiuto oltre il 61,5% dei “reati violenti gravi” compiuti in Svizzera. In cifre, 192 reati violenti gravi sono stati imputati a stranieri, 120 a svizzeri.

La percentuale di reati commessi da stranieri è particolarmente elevata per quanto riguarda la violenza
carnale (73%) mentre per quanto riguarda gli omicidi intenzionali (inclusi quelli tentati) è “solo” del 58,3%.

Per trovare una sottocategoria nella quale gli svizzeri siano in maggioranza bisogna scendere ai reati di media entità. Più precisamente al reato di “violenza/minaccia contro le autorità”, per il quale l’anno scorso sono stati condannati 826 svizzeri e 773 stranieri.

Ricordiamo che la percentuale di stranieri nella popolazione svizzera è di circa il 25%.

Guarda anche 

"Solo" il 62% delle persone condannate in Ticino è straniera

Diminuisce la percentuale di stranieri tra le persone condannate penalmente in Ticino. L’anno scorso – in base ai dati diffusi dall’Ufficio cantonale di...
04.06.2021
Ticino

Persi altri 902 impieghi in Ticino

Dopo aver già perso 4’200 impieghi durante il 2020, il mercato del lavoro ticinese continua a dimagrire. Nel primo trimestre 2021, secondo i dati forniti dal...
28.05.2021
Ticino

In aprile altri 850 asilanti sono arrivati in Svizzera

Sono ben 518 di più rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, contrassegnato dal primo lockdown, ma 91 in meno rispetto a marzo. I principali Paesi ...
18.05.2021
Svizzera

I frontalieri aumentano soprattutto nel Sopraceneri, a Bellinzona +13% in un anno

Nuovo record di frontalieri a Bellinzona. Alla fine di marzo nella capitale si contavano 2'466 lavoratori provenienti da oltre confine. Un anno prima erano 2'183,...
04.05.2021
Ticino