Svizzera, 05 maggio 2021

La SEM potrà controllare i telefonini dei richiedenti l'asilo (ma solo con il loro consenso)

Con 123 voti contro 65 il Consiglio nazionale ha accolto martedì una modifica di legge che permetterà alla Segreteria di Stato della migrazione (SEM) di controllare i telefonini o gli altri dispositivi mobili dei richiedenti l’asilo.

La modifica di legge, che dovrà essere approvata anche dal Consiglio di Stati, nasce da un’iniziativa parlamentare del consigliere nazionale UDC Gregor Rutz.

Una volta entrata in vigore consentirà alla SEM di accedere ai dati dei telefonini dei richiedenti l’asilo con lo scopo di risalire alla loro identità, nel caso in cui essi non abbiano
dei documenti.

Il blocco rosso-verde ha tentato di opporsi alla modifica di legge, sostenendo che il controllo dei telefonini rappresenterebbe “una grave violazione della privacy” dei richiedenti l’asilo. Ma la maggioranza del parlamento è stata di altro avviso.

Tuttavia, al contrario di quanto chiesto da Rutz, il parlamento ha deciso che il controllo dei telefonini potrà avvenire solamente con il consenso dei diretti interessati. I richiedenti l’asilo che dovessero avere qualcosa da nascondere potranno quindi rifiutarsi di consegnare il proprio telefonino alla SEM.

Guarda anche 

Sono tornati gli asilanti italiani

A metà mese, come di consuetudine, la SEM pubblica le statistiche sulle domande d’asilo. I più recenti dati, relativi al mese di giugno, indicano u...
17.07.2022
Svizzera

Condannato per torture e rapimento dopo essere stato riconosciuto in un centro asilanti

Il tribunale distrettuale di Bülach ha condannato un eritreo di 27 anni a 7 anni e mezzo di carcere per aver partecipato a un brutale rapimento avvenuto nel 2015 ...
08.07.2022
Svizzera

Che succede a Chiasso? Tra la voglia di Challenge e una squadra… in Va Lega…

CHIASSO – Il ritiro dell’FC Chiasso scatterà il 18 luglio, ovvero fra 11 giorni, e al momento non è dato sapere chi indosserà la casacca ...
07.07.2022
Sport

Circa 2'000 ucraini hanno trovato un lavoro in Svizzera dall'inizio della guerra

Dall'inzio del conflitto in Ucraina a metà febbraio oltre 58'000 ucraini sono arrivati in Svizzera. Secondo gli ultimi dati disponibili della Segreteria...
03.07.2022
Svizzera