Ticino, 04 maggio 2021

Condannato il ladro di Montagnola, ma il fratello è ancora in fuga con la refurtiva

È stato condannato a una pena di dieci mesi di carcere, sospesi condizionalmente, il 23enne cittadino croato che nell’estate 2019 rubò oggetti preziosi per oltre 73'000 franchi in una casa di Montagnola.

Nei confronti dell’uomo - come riporta La Regione - la corte presieduta dal giudice Mauro Ermani ha pure emesso un divieto d’entrata
in Svizzera per cinque anni.

Il 23enne - spiega ancora La Regione - non era presente ieri in aula a Lugano. Non era presente nemmeno il fratello, suo complice nel furto di Montagnola. Quel giorno il 23enne era stato fermato grazie all’intervento di un giardiniere ma il fratello era riuscito a darsela a gambe con la refurtiva, mai rinvenuta.

Guarda anche 

Multato perchè senza mascherina sul treno, un tribunale gliela annulla

Un 32enne residente nel canton Zurigo si è visto annullare la multa che aveva ricevuto per essere salito sul treno senza mascherina di protezione. Il tribunale dis...
07.05.2021
Svizzera

In Svizzera ha cambiato sesso, quindi non può essere espulso(a)

Il Tribunale amministrativo federale (TAF) comunica oggi di aver accolto il ricorso contro l’espulsione di una persona cittadina delle Isole Mauritius che è ...
06.05.2021
Svizzera

Ha provocato 37 incidenti, ora andrà in carcere

Un 56enne dello Sri Lanka è stato condannato per aver provocato non meno di 37 incidenti stradali nel canton Zurigo, in particolare sulla tratta della A1 nei press...
05.05.2021
Svizzera

Ritira il secondo pilastro, il Cantone le chiede di restituire 8 anni di assistenza

Dopo aver lavorato per lungo tempo nel settore bancario, una decina di anni fa era finita in assistenza e da allora non era più riuscita a uscirne. Per la donna...
05.05.2021
Ticino