Ticino, 04 maggio 2021

Condannato il ladro di Montagnola, ma il fratello è ancora in fuga con la refurtiva

È stato condannato a una pena di dieci mesi di carcere, sospesi condizionalmente, il 23enne cittadino croato che nell’estate 2019 rubò oggetti preziosi per oltre 73'000 franchi in una casa di Montagnola.

Nei confronti dell’uomo - come riporta La Regione - la corte presieduta dal giudice Mauro Ermani ha pure emesso un divieto d’entrata in Svizzera per cinque anni.

Il 23enne - spiega ancora La Regione - non era presente ieri in aula a Lugano. Non era presente nemmeno il fratello, suo complice nel furto di Montagnola. Quel giorno il 23enne era stato fermato grazie all’intervento di un giardiniere ma il fratello era riuscito a darsela a gambe con la refurtiva, mai rinvenuta.

Guarda anche 

Studente truffava le assicurazioni viaggi, dovrà lasciare la Svizzera

Prenotava e annullava viaggi per incassare soldi da molteplici assicurazioni. Il tribunale distrettuale di Zurigo si è recentemente occupato di un tipo particolare...
27.11.2021
Svizzera

Due medici condannati per un'overdose di insulina

Le viene somministrato un dosaggio troppo alto di insulina e muore anni dopo l'iniezione. Il tribunale regionale di Berna-Mittelland ha dato il suo verdetto sul caso ...
27.11.2021
Svizzera

Condannato a 13 anni di carcere per aver ucciso un'anziana nel 1998

La polizia zurighese aveva scoperto il corpo di una donna di 86 anni nella sua villa a Küsnacht. La vedova era stata ritrovata sdraiata nella lavanderia con le bracc...
25.11.2021
Svizzera

Vendeva funghi "miracolosi", il TF condanna un medico

Una dottoressa naturopata è stata deferita al tribunale del Giura per aver attribuito virtù terapeutiche al consumo dei suoi funghi. Il servizio giurassiano...
24.11.2021
Svizzera