Svizzera, 14 aprile 2021

Tre calciatori rischiano l'espulsione dalla Svizzera per aver picchiato un arbitro

Sarà resa nota domani, giovedì, la sentenza nei confronti di tre cittadini kosovari processati questa settimana a Ginevra per rispondere della brutale aggressione a un arbitro avvenuta il 9 settembre 2018 a Evaux (GE), nel corso di una partita di 5a lega.

Quel giorno a seguito di un cartellino rosso l’arbitro era stato aggredito e preso a calci e pugni dai tre giocatori kosovari, anche una volta caduto a terra. “Ero incosciente, per terra – ha raccontato la vittima – e continuavano a picchiarmi. Ho avuto tanta paura, ho ancora oggi tanta paura”.

L’arbitro, oggi 58enne, aveva riportato un trauma cranico, delle escoriazioni e diverse contusioni alla testa, alle costole
e alle gambe. In segno di solidarietà, il weekend seguente tutti gli arbitri ginevrini incrociarono le braccia, bloccando di fatto i campionati amatoriali.

Ora per i tre aggressori, che nel frattempo hanno smesso di giocare a calcio, è giunto il momento del giudizio. La procuratrice pubblica ha chiesto per loro delle condanne tra 15 e 18 mesi sospesi, oltre all’espulsione dalla Svizzera per cinque anni.

I loro avvocati hanno invece chiesto che venga considerata la situazione particolare degli imputati, tutti e tre padri di famiglia in Svizzera. “Non si espelle qualcuno per così poco” hanno detto.

I giudici comunicheranno la loro decisione, come detto, domani.

Guarda anche 

In Svizzera ha cambiato sesso, quindi non può essere espulso(a)

Il Tribunale amministrativo federale (TAF) comunica oggi di aver accolto il ricorso contro l’espulsione di una persona cittadina delle Isole Mauritius che è ...
06.05.2021
Svizzera

Riceve 35'000 franchi al mese dall'ex marito ma gli saccheggia la casa di vacanza

È una vicenda piuttosto curiosa quella descritta in una sentenza in cui una donna francese viene condannata per aver "svaligiato" la casa di vacanza dell...
05.05.2021
Svizzera

Condannato il ladro di Montagnola, ma il fratello è ancora in fuga con la refurtiva

È stato condannato a una pena di dieci mesi di carcere, sospesi condizionalmente, il 23enne cittadino croato che nell’estate 2019 rubò oggetti prezios...
04.05.2021
Ticino

Condannato ed espulso, ma potrà restare in Svizzera

Venti mesi di detenzione, delle misure terapeutiche stazionarie e otto anni di espulsione dalla Svizzera. È questa la sentenza pronunciata dal tribunale di Bienne ...
22.04.2021
Svizzera