Ticino, 10 aprile 2021

Rubava auto in Ticino e le rivendeva: condannato ed espulso

Un 30enne rumeno comparso ieri in aula penale a Lugano è stato condannato a 16 mesi di detenzione da espiare e a 5 anni di espulsione dalla Svizzera.

L’uomo, come riferiscono il Corriere del Ticino e La Regione, ha messo a segno i suoi colpi tra maggio e settembre 2020, a Monte Carasso, Davesco, Minusio e Gordola.

Tutte e quattro le auto rubate sono state in seguito rivendute, conseguendo
un guadagno di circa 10mila franchi.

La corte non ha visto in lui né segni di ravvedimento né la volontà di cambiare vita. Del resto quelli commessi in Ticino non erano i suoi primi furti. In precedenza aveva già trascorso complessivi quattro anni e mezzo in carcere in vari paesi europei.

Ora dovrà trascorrere 16 mesi alla Stampa, prima di essere espulso.

Guarda anche 

Multato perchè senza mascherina sul treno, un tribunale gliela annulla

Un 32enne residente nel canton Zurigo si è visto annullare la multa che aveva ricevuto per essere salito sul treno senza mascherina di protezione. Il tribunale dis...
07.05.2021
Svizzera

In Svizzera ha cambiato sesso, quindi non può essere espulso(a)

Il Tribunale amministrativo federale (TAF) comunica oggi di aver accolto il ricorso contro l’espulsione di una persona cittadina delle Isole Mauritius che è ...
06.05.2021
Svizzera

Ritira il secondo pilastro, il Cantone le chiede di restituire 8 anni di assistenza

Dopo aver lavorato per lungo tempo nel settore bancario, una decina di anni fa era finita in assistenza e da allora non era più riuscita a uscirne. Per la donna...
05.05.2021
Ticino

Riceve 35'000 franchi al mese dall'ex marito ma gli saccheggia la casa di vacanza

È una vicenda piuttosto curiosa quella descritta in una sentenza in cui una donna francese viene condannata per aver "svaligiato" la casa di vacanza dell...
05.05.2021
Svizzera