Opinioni, 04 aprile 2021

“Sembra sempre impossibile, finché non viene fatto”

Galleria fotografica

Nato il 7 agosto 1974 vivo da sempre a Gravesano, sono orologiaio diplomato e dal 2004 lavoro nel mio laboratorio in paese.

Sono preciso, puntiglioso, puntuale e schietto, per alcuni poterebbero essere dei difetti, per me sono dei pregi, mi piace osservare e ho sempre visto le cose che secondo me andavano migliorate o risolte nel mio paese.

Mi sono reso conto che reclamare, o dire si dovrebbe fare, ci vorrebbe… serviva a poco! Nel 2016 ho quindi deciso di provare a risolvere ciò che secondo me non andava e mi sono candidato per il Municipio.

Con grandissimo stupore e piacere sono stato eletto, non ho perso tempo e la mia prima richiesta è stata quella di avviare un conteggio dei veicoli che transitano nel nostro nucleo, si pensava che fossi esagerato nel raccontare ciò che vedevo e vivevo quotidianamente, poi dai conteggi sono emersi quasi 1000 passaggi giornalieri e più dell’80% di transito! Inutile dire che la situazione è pericolosa per gli abitanti, ma soprattutto per i bambini e i ragazzi che a piedi o in bicicletta si recano a scuola.

I tempi politici, i tempi burocratici e non nascondo le varie arrabbiature ci stanno portando alla chiusura del nucleo solo ora, dopo 5 anni! Il diritto di transito sarà garantito giustamente a tutti i cittadini di Gravesano come anche al servizio a domicilio.

Altro problema che sembrava non esistesse era la mancanza di posteggi nella parte alta del paese, posteggio Piazzora, posteggio Chioso e nucleo. Anche in questo caso si è dovuto avviare uno studio e alla fine, strano, è emersa una carenza di posteggi. Oltre a questa evidente mancanza di posti auto essendo zona bianca senza limiti c’era un abuso, ora con la zona blu e la possibilità per i residenti di acquistare un abbonamento la situazione è notevolmente migliorata, non è ancora del tutto risolta, ma ora si trova molto facilmente un posteggio libero.

Non parliamo poi delle strade, via Nobreta, per capirci la via che sale dalla Chiesa Santi Pietro e Paolo, andava risistemata da almeno 10 anni, ma ci siamo! Entro fine aprile tempo permettendo verrà posato lo strato d’usura e finalmente sarà bella da percorrere a 30 Km/h dal momento che é la prima via del paese progettata ed eseguita con questo concetto, concetto che verrà implementato in tutte le vie del paese che nel corso degli anni verranno risanate.

Il servizio sgombero neve è notevolmente migliorato, si è provveduto all’acquisto di un mezzo polivalente estremamente performante, in inverno adibito al servizio neve e in estate al taglio erba. Abbiamo rivisto
il piano in caso di nevicate dando priorità diverse in base l’orario, accesso ai mezzi pubblici, accesso alle scuole, accesso alla scuola infanzia, … ma sicuramente un grande grazie va alla nostra squadra esterna e ai volontari che si mettono a disposizione, con impegno provvedono allo sgombero della neve per far sì che il cittadino abbia meno disagi possibili.

Anche la cura e l’estetica del paese è notevolmente migliorata, non solo si sono sostituite le fioriere che erano una diversa dall’altra ma ad ogni cambio di stagione vengono abbellite con fiori sempre nuovi. Con la posa di numerosi cestini sul territorio anche il più maleducato non ha scusanti, ora le strade sono più pulite!

Ma per alcuni queste cose sono di poco conto, in questa legislazione si è anche avviato un importante progetto aggregativo che doveva essere a 3 comuni, Gravesano, Bedano e Manno, quest’ultimo però non ha aderito al progetto che a mio modo di vedere a 2 comuni andava abbandonato subito.
Per Gravesano aggregarsi con Bedano avrebbe significato caricarsi di milioni di debiti (esempio oltre 12 per una scuola progettata piccola) così da arrivare ad un debito pubblico che non avrebbe più permesso di realizzare progetti importanti o manutenzioni di stabili e strada per la nostra popolazione Tutte le cose promesse dai fautori del si a suon di volantini, centri diurni, centri sportivi non si sarebbero potuti realizzare che fra almeno 10 anni e di questo i partiti a favore PLR e PPD ne erano ben consapevoli. Fortunatamente i nostri cittadini hanno ben valutato la situazione e hanno bocciato l’inutile e dispendiosa aggregazione a 2 nell’attesa di un’aggregazione più allargata e più sensata. Grazie!

Concludo dicendo che essere Municipale è un impegno, va fatto con serietà e dedizione, ascoltare la gente e fare il possibile per risolvere i problemi o per portare avanti le richieste dev’essere un dovere non uno slogan.

Sorrido quando nella buca lettere trovo un volantino pieno di visti sulle cose realizzate, sorrido perché dietro ad ogni visto c’è un lavoro e un ragionamento di tutti e 5 Municipali, non so quanto sia etico prendersi il merito di tutto ma lascio i cittadini fare una riflessione.

Ho ancora molte cose da portare a termine e nuove idee da proporre, sarei onorato di continuare il mio lavoro con l’impegno di sempre a favore di tutti i cittadini di Gravesano!

Juri Rotta – Municipale Uscente
Candidato al Municipio e al Consiglio Comunale
LISTA 1 – CANDIDATO 1

Galleria fotografica

Guarda anche 

Tutti contro Lugano

Quando c’è da riconoscere a Lugano il suo ruolo trainante a livello cantonale, concedendogli quanto gli è dovuto, al di là e al di qu...
08.06.2021
Opinioni

Legge sul CO2: una minaccia sociale

La nuova legge sul CO2 minaccia un aumento della burocrazia e dei costi supplementari. La politica sta pertanto esagerando. Al centro della politica sul clima non c&...
08.06.2021
Opinioni

L'autogestione è ingestibile: sosteniamo il sindaco

Lo smantellamento dell’ex Macello di Lugano, durante la notte di sabato sera, non ha placato gli animi degli autogestiti. Tant’è che ieri, lunedì...
01.06.2021
Opinioni

Fermate quella manifestazione illegale

Lo sgombero di quello che ormai tutti conoscono come Ex-Macello, ma che in verità è un covo di autogestiti, è stato ufficializzato lo scorso 18 marzo...
28.05.2021
Opinioni