Ticino, 09 marzo 2021

"La misura è colma, giovedì il Municipio voterà sullo sgombero del Molino"

Per il sindaco di Lugano Marco Borradori "la misura è colma" e il Municipio deve esprimersi sull sgombero del Molino. È questo, in sostanza, il commento di Marco Borrdadori dopo la manifestazione non autorizzata di lunedì sera in stazione a Lugano, manifestazione degenerata in scontri con la polizia dopo che i partecipanti hanno cercato di occupare i binari.

Secondo un comunicato della polizia cantonale i manifestanti erano circa una sessantina. "Alcuni di loro – si legge - hanno creato disordini e lanciato a più riprese oggetti in direzione degli agenti. Tutti i partecipanti sono stati controllati e in seguito rilasciati e la loro posizione è al vaglio degli inquirenti. La situazione si è normalizzata poco dopo le 20.30".

E se non sono stati effettuati arresti, ci penserà forse il Municipio a sanzionare l'evento non organizzato. “Quanto è avvenuto è inaccettabile”, dichiara il sindaco di Lugano al portale Liberatv.
“E lo è ancora di più in un periodo terribile come quello che stiamo vivendo a causa della pandemia, dove di tutto abbiamo bisogno meno che di atti di violenza di questo
genere. Mi fa anche rabbia pensare alle persone che aspettavano di tornare a casa dopo una giornata di lavoro e invece hanno dovuto aspettare i comodi di questi signori….D’altra parte il concetto di democrazia e libertà di queste persone, come dimostra l'idea di protestare contro un voto popolare, è assai diversa da quella della nostra comunità”.

“Per quanto mi riguarda - prosegue il sindaco di Lugano - la corda era già tesa al limite dopo l’ultimo episodio di violenza a Molino Nuovo, qualche mese fa. Ora si è spezzata definitivamente”. Nel mirino del sindaco c’è il centro sociale il Molino e il braccio di ferro che va avanti da anni con gli autogestiti.

“Ad ottobre - conclude Borradori - avevamo chiesto un rapporto alla polizia comunale sulle opzioni legate allo sgombero. Il rapporto è pronto. Giovedì lo analizzeremo e chiederò al Municipio di prendere finalmente una decisione, perché così non si può più andare avanti.  Personalmente ero favorevole allo sgombero già ad ottobre e giovedì esprimerò lo stesso parere”.

Guarda anche 

Lugano, eccoti la pausa più dolce possibile

LUGANO – YB 35 punti. Servette, secondo, 25. La classifica di Super League, per quanto concerne la lotta per il titolo, sembra bella che impacchettata: andare a pre...
14.11.2022
Sport

Ribattere il Winterthur e poi tutti in pausa felici

LUGANO - Pausa: Il campionato del Lugano - e delle altre 9 compagini di Super League - termina oggi. Alle 16.30 a Cornaredo si rivede il Winterthur, già ...
13.11.2022
Sport

Nel segno di Mattia: Bottani regala il Sion ai campioni in carica

LUGANO – Doveva esserci il tutto esaurito a Cornaredo. Doveva esserci il pienone che la Coppa Svizzera vinta a maggio meritava. A Cornaredo ieri sera doveva esserci...
10.11.2022
Sport

“Se penso al mio Lugano mi viene ancora il magone”

LUGANO - Una delle scene più toccanti e commoventi della storia moderna del FC Lugano è ritratta in una foto del famoso Sion-Lugano (2-1) della primave...
11.11.2022
Sport