Sport, 05 marzo 2021

Il Lugano risorge in Vallese…

Dopo 3 KO nelle ultime 4 partite, i bianconeri hanno vinto una sfida importantissima, sbancando Sion per 3-0

SION – Sarà stata l’aria di primavera a far (ri)sbocciare il Lugano. O, molto più probabilmente, sarà stata la classifica preoccupante a dare la sveglia ai bianconeri di Jacobacci che ieri, pur senza strafare, hanno sbancato Sion con un netto 3-0 che mette quasi in ghiaccio il discorso salvezza. Si perché ora Sabbatini e compagni hanno 8 punti di vantaggio proprio sui vallesani: certo, la distanza non è enorme, ma è sempre un buon margine di sicurezza.
 
Ieri, forse per la prima volta in stagione, il Lugano ha avuto 3 occasioni da rete nel primo tempo e ha siglato 3 reti: prima con Custodio dai 20m, poi con Maric dal dischetto e poi con Bottani in contropiede. E cosa ancora più incredibile: il tutto è avvenuto nel breve volgere di 14’. Tra il 27’ e il 41’. Roba da lustrarsi gli occhi e da non crederci, vista la difficoltà cronica dei ticinesi nel trovare la via della rete.
 
Ma tant’è. Certo, prima Baumann ha dovuto salvare capra e cavoli, quando il risultato era ancora sullo 0-0, ovviamente nel secondo tempo – quando il Sion ci ha provato, ma senza molta molta convinzione – i bianconeri hanno sciupato un paio di occasioni importanti per rendere ancora più cospicuo il risultato, ma… visto il periodo complicato da cui arrivava la banda di Jacobacci meglio accontentarsi e accogliere i 3 punti con un grosso sorriso.
 
Chiaramente se il sorriso arrivasse anche dalla città di Lugano e dal via libera ai lavori per il nuovo Polo Sportivo, non sarebbe male… altrimenti tutti gli sforzi messi in campo (e in società) sarebbero completamente vani!

Guarda anche 

Lugano e il problema dei “soli” 4 stranieri

LUGANO – Poche settimane prima dell’avvio della stagione, e con la Champions Hockey League che si stava avvicinando, alcuni rumors davano il Lugano sulla stra...
17.09.2021
Sport

La Svizzera ringrazia l’YB… e quel rinvio col Lugano ora fa meno discutere

BERNA – Battere Cristiano Ronaldo. Superare il Manchester United. Diventare la seconda squadra contro cui il fenomeno portoghese ha sempre e solo perso in carriera,...
15.09.2021
Sport

In fuga dall’Afghanistan e dai Talebani: la nazionale di calcio femminile trova riparo

ISLAMABAD (Pakistan) – In fuga dall’Afghanistan, in fuga dai talebani. In fuga dalle assurde regole che (tra le tante aberrazioni anche più gravi) viet...
16.09.2021
Sport

Clamoroso: in FIFA 22 non ci sarà la Svizzera!

BERNA – C’è sgomento anche in seno alla Federazione svizzera di calcio: la Nazionale rossocrociata, infatti, sarà una delle squadre che non sara...
14.09.2021
Sport