Svizzera, 27 febbraio 2021

Aggredì brutalmente un 16enne, fermato un migrante

Dopo più di tre mesi di indagini, è finalmente stato rintracciato e fermato il giovane che la sera del 13 novembre 2020 aggredì brutalmente un 16enne a San Gallo.

L’autore dell’aggressione – comunica la polizia sangallese – è un 16enne di nazionalità irachena, che nel corso dell’interrogatorio
ha confessato i fatti.

La vittima, ricordiamo, era stata ritrovata esanime e con gravi ferite alla testa in una via di San Gallo. Il giovane era stato ricoverato d’urgenza e in seguito si sono resi necessari due interventi chirurgici.

L’aggressore è stato ora deferito al ministero pubblico dei minorenni.

Guarda anche 

Espulsi dalla Svizzera i tre giocatori che picchiarono un arbitro

Cartellino rosso per i tre giocatori kosovari del FC Tordoya che nel 2018 aggredirono brutalmente un arbitro, durante una partita di quinta lega al centro sportivo di Eva...
15.04.2021
Svizzera

L’emiro di Winterthur aggredito col machete (da un altro islamista)

Una lite è sfociata in un’aggressione con un’arma da taglio, verosimilmente un machete, venerdì sera attorno alle 23 a Winterthur. Come rifer...
15.04.2021
Svizzera

Doganiere trascinato da un'auto, è grave

Un doganiere di 57 anni ha riportato gravi ferite alla testa dopo essere stato trascinato per diversi metri da un’auto, ieri pomeriggio attorno alle 16, al valico d...
14.04.2021
Svizzera

San Gallo: scopre che la figlia ha già fatto sesso e tenta di ucciderla

Un 47enne eritreo è comparso ieri in aula penale a Rorschach (SG) per rispondere delle accuse di tentato omicidio intenzionale, furto e violazione di domicilio. In...
14.04.2021
Svizzera