Ticino, 05 febbraio 2021

"Ho una bomba", ma non è vero

Sospiro di sollievo a Gaggiolo, è rientrato l'allarme bomba che aveva fatto evacuare la zona attorno alla dogana in un raggio di 500 metri. Il tutto è partito da un uomo che ha urlato di avere una bomba in auto, ma in realtà non era vero.

Gli artificieri venuti da Milano hanno constato infatti che nella vettura dell'uomo, un 39enne di nazionalità italiana e residente a Malnate, non vi era esplosivo.

Come hanno raccontato gli
addetti della Guardia di Finanza alla RSI, hanno fermato la macchina, con targhe italiane, mentre si dirigeva verso la Svizzera a tutta velocità,  fra i due punti di frontiera, uno spazio di sua competenza.

L'uomo, arrabbiato, è sceso dall'auto e ha iniziato a urlare di avere una bomba. È stato fermato e sono scattate le verifiche, che hanno paralizzato il traffico della zona per più di tre ore. Fino al cessato allarme. 

Guarda anche 

"La misura è colma, giovedì il Municipio voterà sullo sgombero del Molino"

Per il sindaco di Lugano Marco Borradori "la misura è colma" e il Municipio deve esprimersi sull sgombero del Molino. È questo, in sostanza, il co...
09.03.2021
Ticino

Breganzona, trovati morti due anziani in un appartamento

Il Ministero pubblico e la Polizia cantonale comunicano che oggi poco dopo le 16.30 la Centrale comune d'allarme è stata allertata del rinvenimento di due pers...
08.03.2021
Ticino

Manifestazione non autorizzata a Lugano, scontri con la polizia

Lo scontro era annunciato. Polizia e manifestanti non autorizzati sono venuti a contatto questa sera, nei pressi della stazione di Lugano. In città, da qualche gio...
08.03.2021
Ticino

Scoperti altri due casi positivi al Liceo 2 di Lugano

L’Ufficio del medico cantonale, d’intesa con il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS), comunica che l’indagine ambienta...
08.03.2021
Ticino