Svizzera, 12 gennaio 2021

"La tassa militare è discriminatoria", la Svizzera condannata dalla CEDU

La Corte europea dei diritti dell'uomo (CEDU) si è pronunciata a favore di un cittadino svizzero ritenuto inabile al servizio che si era opposto alla tassa militare. La Corte ha stabilito che la Svizzera discrimina sulla base di un'invalidità minore o maggiore, che determina l'obbligo di pagare la tassa militare.

In una sentenza pubblicata martedì, i giudici della CEDU hanno ritenuto che la Svizzera ha violato l'articolo 14 della Convenzione, ossia il divieto di discriminazione, oltre all'articolo 8, che afferma
il diritto al rispetto della vita privata e familiare.

I giudici condannano così la distinzione "artificiale" tra le diverse categorie di handicap. A loro avviso, le persone non idonee sono svantaggiate rispetto agli obiettori di coscienza, poiché questi ultimi possono svolgere il servizio civile e quindi non sono sottoposti alla tassa di esenzione.

Il cittadino svizzero si era rivolto alla Corte di Strasburgo nel 2013 dopo che il suo ricorso era stato respinto dal Tribunale federale nel novembre 2012.

Guarda anche 

Per i dottori fa fatica a imparare una lingua, naturalizzazione comunque rifiutata

Prima gli è stato detto no, poi sì, poi ancora no e dopo aver salito tutti i gradini fino al Tribunale federale, sarà proprio no: un cittadino americ...
03.05.2024
Svizzera

Dovrà passare 8 mesi in carcere per aver aiutato la moglie ad abortire

Un cittadino kosovaro dovrà scontare otto mesi di carcere e pagare 8'500 franchi di spese processuali per l'aborto illegale della moglie. Nella sua sentenz...
02.05.2024
Svizzera

Richiedente l'asilo respinto vince al Tribunale federale e chiede 60'000 franchi di risarcimento

Un richiedente l'asilo respinto ha vinto la causa contro il Canton Appenzello Esterno. Il Tribunale federale ha infatti stabilito che le autorità non hanno ris...
16.04.2024
Svizzera

"I giudici di Strasburgo fanno attivismo politico-ideologico: la Svizzera disdica la CEDU"

La Svizzera dovrebbe disdire la Corte europea dei diritti dell'uomo (CEDU). È quanto chiede una mozione presentata dal Consigliere nazionale Lorenzo Quadri dop...
15.04.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto