Svizzera, 11 gennaio 2021

Se gli esercenti si ribellano. Oltre 300 le riaperture 'illegali'

Sono più di trecento gli esercenti che, nella Svizzera tedesca, hanno riaperto i battenti oggi, malgrado il divieto imposto delle autorità per fronteggiare l’emergenza coronavirus. La riapertura illegale è stata promossa dal Gruppo tedesco ‘Wir machen auf’. Nella giornata di venerdì scorso, GastroSuisse si era distanziata dall’iniziativa spiegando che “i provvedimenti decisi da Confederazione e Cantoni devono essere rispettati”.

Stando ai promotori dell’iniziativa, in Svizzera hanno aperto 310 esercizi di vari settori: 30 palestre, 12 commerci legati all’automobile, 76 ristoranti, 25 caffè e 25 bar. In Ticino, al momento, solo tre le adesioni. Due le imprese aperte a Bellinzona e una sola a Lugano. I Cantoni più ‘ribelli’ sono Berna (27) e Zurigo (25). I promotori agiscono in forma anonima comunicando con gli esercenti per il tramite della piattaforma Telegram.

Guarda anche 

Coronavirus: la situazione in Svizzera

In Svizzera, nelle ultime 72 ore, sono stati registrati 4'703 nuovi contagi da coronavirus. Un dato – fa sapere l'Ufficio federale della sanità pubbl...
18.01.2021
Svizzera

Erano ticinesi le due bimbe uccise nel Canton Soletta

La popolazione di Gerlafingen (Soletta) e l’intera Svizzera sono sotto shock per la morte di due bambine. Il dramma avvenuto sabato mattina – riporta Tio &nda...
18.01.2021
Svizzera

Scoppia un focolaio della nuova variante a St.Moritz

Focolaio della nuova variante inglese del Covid-19 a St.Moritz. Le autorità sanitarie hanno posto due alberghi in quarantena optando per test a tappeto per ospiti ...
18.01.2021
Svizzera

I cantoni troppo lenti a vaccinare potrebbero ricevere meno dosi in futuro

I cantoni "troppo lenti" nel somministrare il vaccino Covid-19 alla loro popolazione potrebbero ricevere meno dosi in futuro. Alain Berset e i direttori cantona...
17.01.2021
Svizzera