Sport, 22 dicembre 2020

Caro Babbo Natale ti scrivo...

LUGANO - Il 2020 è stato sicuramente l’anno più brutto dal termine della Seconda guerra mondiale. Il coronavirus ha ucciso donne, uomini e bambini ed ha seminato sofferenza ovunque, anche nel mondo dello sport, in particolare quello professionistico. Alcuni campionati sono stati cancellati, altri rimandati, altri, come sta succedendo, sono in balia degli eventi: in Svizzera, per esempio, l’HC Lugano è stato fermo per 21 giorni a causa della pandemia. Insomma: i tornei vanno avanti a singhiozzo e definirli falsati non è fuori luogo. Il tutto, ahinoi. dipende dal Covid-19. Che tristezza. E così oggi ci rivolgiamo a Babbo Natale affinchè regali all’umanità pace, salute e speranza e ai portacolori dello sport ticinese e nazionale risultati all’altezza della situazione. Buon Natale a tutte e tutti!

1. In Ticino abbiamo bisogno come il pane di uno stadio moderno e rispettoso delle norme dettate dalla Lega. A Lugano i soliti mena torrone della politica che fu stanno cercando di ritardarne la costruzione per biechi interessi di bottega. Illumina questi reprobi, caro Babbo Natale, perché non sanno quello che fanno.. Altrimenti il FC Lugano rischia di finire in Challenge League o chiudere baracca.

2. Dai una mano a Noé Ponti e Ajla del Ponte, i nostri atleti più bravi nei cosiddetti sport nobili come il nuoto e l’atletica leggera. Sono stati i grandi protagonisti di questo 2020 e guardano al prossimo anno con ottimismo e speranza: ci sono le Olimpiadi di Tokio, un obiettivo che pochi ticinesi hanno saputo raggiungere in passato.

3. L’HC Lugano non vince un titolo svizzero dall’ormai lontano 2006. Da allora tante delusioni, mitigate da due finali (perse) nel 2016 e nel 2018. I tifosi mostrano segni di stanchezza, la fiducia nella dirigenza è calata. In questa tribolata stagione, tuttavia, si sono visti segnali di ripresa. La qualità della rosa è ottima e induce all’ottimismo. Magari con una spintarella, chissà…

4. Fai in modo che l’Ambrì Piotta riesca a raggiungere i pre-playoff e possa continuare spedito e sicuro in quel processo di crescita dei giovani prelevati dai Ticino Rockets. E magari un aiuto anche a bomber Julius Nättinen. Che possa vincere la classifica dei marcatori della regular season!

5. Non pretendiamo di certo che il FC Lugano vinca la Super League ma che possa accedere almeno all’Europa League, beh, questo sì. Il club negli ultimi anni ha lavorato benissimo. Il presidente Angelo Renzetti se lo meriterebbe. Un aiuto è benvoluto…

6. Caro Babbo Natale: urge un tuo intervento a favore del Chiasso. La salvezza e il futuro del club sono a rischio. E caccia dal Riva IV quei personaggi che seminano soltanto zizzania e guai. Coloro che fanno solo i propri sporchi comodi. A buon intenditore…

7. Abbiamo perso di vista Lara Gut Behrami. Sembra aver smarrito la via del successo, in Coppa del Mondo è ormai diventata una qualsiasi. Un ottavo o un decimo posto è visto come un buon risultato. Ma scherziamo? Mettici una buona parola, suvvia…

8. Che la nazionale rossocrociata di calcio possa qualificarsi ai Mondiali 2022 ma soprattutto che nella prossima estate possa illustrarsi fra le migliori negli Europei itineranti. E proteggi Vladimir Petkovic dai soliti franchi tiratori della stampa da bouvelard svizzero-tedesca! L’uomo di origini balcaniche se lo merita.

9. Un augurio anche alla nazionale svizzera di basket. Obiettivo gli Europei del 2022. Un aiuto ci vorrebbe proprio: coach Barilari ha già fatto l’impresa contro la Serbia. Ora servono altri risultati di prestigio. Non sia mai... E ricordati della SAM e dei Tigers: un bel finale di stagione da protagonista sarebbe eccezionale…

10. Regala, infine, gioia e allegria a tutti coloro che credono nei valori dello sport. E scaccia questo virus al più presto: cosi gli stadi torneranno pieni.

RED.

Guarda anche 

Diritto di voto agli stranieri e reddito di base, il programma "rosso" dei giovani verdi ticinesi

"Siamo persuasi dall’idea che l’economia capitalista abbia creato disuguaglianze insostenibili, accentuando sempre di più il divario tra super ric...
13.01.2021
Ticino

22 podi in stagione: lo sci svizzero domina la Coppa del Mondo

ADELBODEN – Non è una stagione come un’altra quella che la Coppa del Mondo di sci sta vivendo. Certo, le gare si stanno disputando – e questa &eg...
11.01.2021
Sport
Ticino

Pedala e bestemmia in strada a Capodanno: momenti di incredulità nel Varesotto

SARONNO (Italia) – Il 2020 non è stato certo l’anno migliore che abbiamo vissuto. Anzi… resterà nella storia per il Coronavirus, per la p...
03.01.2021
Magazine