Svizzera, 17 dicembre 2020

Condannato a 11 anni di carcere e espulsione per aver ucciso la moglie

Il Tribunale federale ha confermato la condanna a sette anni di carcere e l'espulsione dal territorio svizzero per otto anni pronunciata dal tribunale di Zurigo contro un cittadino montenegrino. L'uomo, oggi 53enne , aveva pugnalato a morte la moglie nel 2017.

Lo scorso agosto la Corte suprema del Cantone di Zurigo aveva ridotto la sanzione di primo grado decisa dal Tribunale distrettuale di Bülach. Il tribunale cantonale aveva condannato l'uomo a una pena detentiva di 11 anni e un ordine di espulsione per 11 anni.

Nel suo ricorso al Tribunale federale, il condannato aveva chiesto di essere giudicato per omicidio passionale e non omicidio e che la corte rinunci all'espulsione, vista la sua “situazione di difficoltà” personale e il fatto di avere figli residenti in Svizzera.

In una sentenza emessa giovedì, il Tribunale federale ha tuttavia respinto entrambe le domande. Ha osservato che il tribunale precedente aveva accuratamente argomentato le sue ragioni per escludere l'omicidio passionale.

Ha tenuto conto anche dello stato di salute del 53enne, che soffre di un tumore al cervello e ha subito numerose operazioni ed è incline all'epilessia. Secondo la perizia medica, tali danni cerebrali possono limitare l'autocontrollo.

Tuttavia, il tribunale di Zurigo aveva anche osservato che non ci sono state circostanze particolari che abbiano provocato un'emozione violenta che giustifica la qualifica di omicidio passionale.

Il Tribunale federale ritiene inoltre che lo stato di salute dell'omicida non consenta di rinunciare all'espulsione. Anche se il sistema sanitario montenegrino non è così sviluppato come in Svizzera, l'uomo potrà ricevere le cure necessarie.

Infine, il condannato potrà mantenere il rapporto con i suoi quattro figli per corrispondenza. Secondo la sentenza, l'uomo non aveva comunque avuto contatti con loro per molto tempo, il più giovane dei quali aveva assistito all'omicidio di sua madre quando aveva 12 anni.

Guarda anche 

Due bimbi trovati morti nel canton Soletta, arrestata la madre

Due bambini sono stati trovati senza vita in un appartamento a Gerlafingen, nel canton Soletta, sabato poco dopo le 9 del mattino. Secondo una prima ricostruzione degli i...
17.01.2021
Svizzera

La Svizzera dovrà dare all'Italia i dati bancari di due contribuenti italiani

Il Tribunale amministrativo federale (TAF) ha respinto il ricorso di due contribuenti italiani che si opponevamo alla trasmissione dei loro dati bancari a Roma. Questa ri...
15.01.2021
Svizzera

Richiedente l'asilo minaccia il proprietario di un auto e poi morde un poliziotto

Mercoledì 13 gennaio la polizia della città di Winterthur ha arrestato un 24enne algerino che in precedenza aveva minacciato il proprietario di un’aut...
15.01.2021
Svizzera

Condannato sia in Italia sia in Svizzera, ma il TRAM lo perdona

Aveva omesso di segnalare nell’autocertificazione di essere già stato condannato in Italia a una pena di 20 mesi di reclusione. In più durante la sua ...
14.01.2021
Ticino