Sport, 17 novembre 2020

Secondo rapimento in 8 anni: Obodo sequestrato in Nigeria

L’ex calciatore di diverse squadre italiane è stato avvicinato da alcuni uomini armati che lo hanno costretto a salire sulla loro auto, per poi essere liberato

WARRI (Nigeria) – Due rapimenti nel breve volgere di 8 anni: dopo una carriera vissuta in Italia, con le maglie del Perugia, della Fiorentina, dell’Udinese e del Lecce, Christian Obodo, ora veste la casacca dell’Apollon Smyrnis, ma è stato nuovamente sequestrato in Nigeria, nei pressi di Wari.

Nuovamente, appunto, perché già nel 2012 era stato rapito ed era stato liberato il giorno dopo in seguito al pagamento di un riscatto pari a 149'000 Euro.

Questa volta il centrocampista è stato avvicinato da degli uomini armati, mentre era al volante della sua auto, in compagnia della compagna, che lo hanno costretto a salire sulla loro auto, chiudendolo nel bagagliaio. Obodo è stato poi immediatamente rilasciato: "Sono stato chiuso per quattro ore nel bagagliaio di una macchina, al caldo - ha detto - I rapitori mi hanno detto anche di aver perso dei soldi scommettendo sulle partite della nazionale nigeriana. Non mi hanno fatto male, nè minacciato, ma non capisco perché qualcuno voglia sempre farmi vivere situazioni del genere"

Guarda anche 

VIDEO – Maradona e il pazzesco allenamento “ballato” del 1989

LUGANO – Sono passate meno di 24 ore ma ancora tutti facciamo fatica a crederci e a digerire la notizia. La morte di Diego Armando Maradona ci sembra un fardello tr...
26.11.2020
Sport

Il mondo piange Diego, il D10S del calcio

BUENOS AIRES (Argentina) – In questo anno tragico, assurdo, inimmaginabile, in un anno che sta segnando le nostre vite, il 25 novembre 2020 difficilmente sarà...
26.11.2020
Sport

Zlatan esagerato. La sua Top-11: tutti Ibra, allenatore compreso

MILANO (Italia) – Sarà costretto ai box per qualche settimana, dopo il problema muscolare avuto domenica sera al San Paolo di Napoli, dove, per la cronaca, h...
27.11.2020
Sport

L’Ucraina non ci sta e attacca la Svizzera: “Il medico di Lucerna non ha voluto fare i tamponi il giorno della partita”

KIEV (Ucraina) – C’è rabbia nelle fila dell’Ucraina dopo l’annullamento della sfida di Nations League di martedì quando a Lucerna i ...
22.11.2020
Sport