Svizzera, 14 novembre 2020

Ha ucciso suo figlio, ma non andrà in carcere

Una camerunese di 31 anni è stata condannata per omicidio colposo per aver ucciso suo figlio di 4 anni. Vittima di maltrattamenti, il bambino è morto a causa delle ferite riportate nel gennaio 2019. Ma, nonostante la condanna, la madre non andrà in prigione. Il tribunale distrettuale di Bülach, nel canton Zurigo, ha ritenuto che la donna soffra di problemi mentali e ne ha ordinato il trattamento stazionario.

I giudici hanno constatato che non ha causato intenzionalmente la morte del figlio. Poiché l'imputata soffre di schizofrenia paranoica, il tribunale ha ordinato il ricovero per il suo disturbo mentale. Il suo caso sarà riesaminato ogni cinque anni e una volta terminato il trattamento, ne ha ordinato l'espulsione dalla Svizzera per 10 anni.

Secondo un rapporto della scientifica, il bambino è stato picchiato, tra l'altro, con una cintura o un cavo elettrico. Soffriva di emorragie e di lividi su braccia, gambe e la parte superiore del corpo. Dopo ore di maltrattamenti ,le lesioni hanno infine portato ad un'embolia polmonare con arresto cardiaco, che ha portato alla morte del figlio della donna.

Durante l'udienza di agosto, la madre era rimasta in silenzio. Al suo avvocato aveva spiegato che il bambino era rimasto ferito quando è caduto dalle scale di una cantina. Di conseguenza, ha chiesto il proscioglimento dall'accusa di omicidio premeditato.

Guarda anche 

Una famiglia di rifugiati è costata più di 1,3 milioni di franchi ad un piccolo comune zurighese

1,3 milioni di franchi in 5 anni. È il costo che un comune del canton Zurigo ha dovuto pagare per una singola coppia di rifugiati, poi diventata famiglia, arrivati...
28.11.2020
Svizzera

Tempestava l'ospedale e la polizia di telefonate, dovrà rimanere in carcere

Dovrà restare in carcere la telefonatrice seriale del canton Vaud. Il Tribunale federale ha respinto il ricorso della donna, arrestata nel febbraio scorso dopo che...
27.11.2020
Svizzera

Espulso dopo 21 condanne, cinque figli e mezzo milione di debiti

Avrebbe dovuto lasciare la Svizzera nel 2002, quando la sua domanda d’asilo era stata respinta. Ma non l’ha fatto. Ora però, dopo diciott’anni, c...
25.11.2020
Svizzera

Aveva ucciso una pensionata nella sua casa, lo trovano 23 anni dopo grazie al DNA

La polizia aveva scoperto il corpo senza vita di una pensionata di 86 anni all'inizio di luglio 1997 a Küsnacht, nel canton Zurigo. L'inchiesta aveva presto ...
23.11.2020
Svizzera