Sport, 05 novembre 2020

Aiuti a fondo perso: il Governo finalmente riconosce il valore dello sport

Berna nel frattempo ha stanziato 350 milioni di prestiti

BERNA – La conferenza stampa che il Consiglio federale ha tenuto ieri ha Berna potrebbe aver posto una pietra importante sul futuro del nostro sport d’élite e delle società che, a causa del coronavirus, rischiano davvero di chiudere baracca e/o ridimensionarsi.

Berna, infatti, oltre ad aver messo a disposizione un pacchetto di prestiti a tasso zero di 350 milioni di franchi per il biennio 2020-21, ha finalmente risposto in modo positivo (forse) alle richieste dei club. I prestiti sono sempre dei prestiti, quei soldi in qualche modo dovranno poi far ritorno nelle casse della Confederazione, ma senza pubblico alle piste/stadi, senza introiti legati alla ristorazione durante i match day… risulta davvero complicato capire da dove potranno entrare questi denari da dover poi restituire.

Le parole della consigliera federale Viola Amherd, invece, possono far sorridere in qualche modo i club d’élite. Chiaramente ci sono dei vincoli – gli stipendi, ad esempio, non dovranno aumentare – ma non escludere la possibilità di aiuti a fondo perduto, per dirla con gergo giovanile… è tanta roba.

Finalmente anche le alte sfere della Confederazione si sono resi conto che lo sport dà da mangiare e da vivere a migliaia e migliaia di famiglie, garantisce una parte importante del PIL di uno Stato e, soprattutto in un periodo complicato come questo, garantisce uno sfogo, una distrazione non da poco per le nostre teste che sono davvero stanche di fare la “guerra” a un nemico invisibile da ormai 8 mesi…

Guarda anche 

Il Partito socialista chiederà che i fondi russi congelati siano versati all'Ucraina

In una mozione che sarà presentata questa settimana, il Partito socialista (PS) chiederà al Consiglio federale non solo di congelare i beni delle persone e ...
09.05.2022
Svizzera

La Svizzera vieta alla Germania di inviare munizioni svizzere all'Ucraina

La Germania non può esportare blindati che usano munizioni svizzere all'Ucraina. Come riferisce il domenicale "SonntagsZeitung", Berlino voleva in...
25.04.2022
Svizzera

Morto poco dopo aver ricevuto il vaccino, la giustizia deve indagare

La giustizia ginevrina dovrà indagare la morte di un settantenne deceduto poco dopo aver ricevuto la prima dose di vaccino covid il 15 marzo 2021. Come riporta la ...
08.04.2022
Svizzera

Shangai: Dopo le proteste della popolazione il governo allegerisce le misure

Shanghai è sotto stretta sorveglianza dal primo aprile a causa di una recrudescenza dei casi di Covid-19, rendendo difficile per i suoi 25 milioni di abitanti l...
07.04.2022
Mondo