Svizzera, 12 ottobre 2020

Un'adolescente ritrovata senza vita a casa di un quarantenne con cui aveva una relazione

Un'adolescente è stata ritrovata senza vita il 12 settembre scorso nell'appartamento di un uomo di 40 anni a Le Landeron, nel canton Neuchâtel. La vittima aveva una relazione con l'uomo, che è stato nel frattempo posto in detenzione preventiva. Nonostante i fatti siano avvenuti un mese fa, la vicenda è stata resa nota solo ora dal portale romanda "Arcinfo".

Il sito d'informazione riporta solo notizie frammentarie sulla vittima, che sarebbe straniera, senza menzionare la nazionalità precisa, mentre l'età è compresa tra i 12 e i 15 anni senza che sia stato ancora possibile determinarla con certezza, ha comunicato lunedì la polizia di Neuchâtel. La giovane, poco prima del decesso, aveva consumato alcol e narcotici.

La polizia ha aperto un'inchiesta, e al momento non può ancora rivelare cosa abbia causato la morte della vittima.

Il quarantenne nel cui appartamento è stato trovato il corpo esanime della giovane, era già nota alla polizia per traffico di droga. Si trova in carcere preventivo con l'accuso di aver avuto rapporti sessuali con minorenni e per omissione di soccorso.

Guarda anche 

Frontaliere condannato a 30 anni di carcere per aver ucciso una prostituta

Un lavoratore frontaliere francese è stato condannato in appello a 30 anni di carcere per aver ucciso nel 2016 una prostituta rumena a Sullens, nel canton Vaud. La...
25.09.2021
Svizzera

Prete arrestato per droga dello stupro: è sieropositivo!

PRATO (Italia) – Si aggrava, e di parecchio, la situazione di don Francesco Spagnesi, il prete 40enne arrestato una settimana fa per traffico di droga e appropriazi...
23.09.2021
Magazine

Usava le offerte dei parrocchiani per comprare e spacciare droga dello stupro: prete arrestato

PRATO (Italia) – Ci sarebbe da non crederci, ma le cose stanno esattamente così. Un sacerdote, don Francesco Spagnesi, risulta coinvolto in un’indagine...
16.09.2021
Magazine

Lasciano morire una detenuta perchè pensavano simulasse un malore, assolti quattro carcerieri

Il 14 giugno 2018 una donna di 29 anni è morta all'ospedale universitario di Basilea dopo aver tentato di impiccarsi nella prigione in cui era detenuta. Il car...
28.08.2021
Svizzera