Ticino, 05 ottobre 2020

Nominata ad interim Nadia Dresti alla direzione artistica del Locarno Film Festival

Dopo l'addio inaspettato e improvviso di Lili Hinstin, il Festival di Locarno si è trovato senza guida.

Il Consiglio direttivo, sotto la presidenza di Marco Solari, ha condotto una prima e approfondita analisi in merito alla successione alla direzione artistica e ha tratto le sue conclusioni che sottoporrà al Consiglio di amministrazione nella sua prossima seduta. Ha deciso, inoltre, di incaricare Nadia Dresti quale responsabile ad interim della direzione artistica e del coordinamento di Locarno Pro per le prossime settimane.

Nadia Dresti, in accordo con la Ticino Film Commission, lascia dunque la direzione della stessa e assumerà per le prossime settimane la funzione di responsabile ad interim della direzione artistica e del coordinamento di Locarno Pro.
 
Nadia Dresti, locarnese d’origine, è stata direttrice marketing della 20th Century Fox Svizzera e ha fondato la società Zero Problem a Ginevra, compagnia specializzata in promozione cinematografica e relazioni pubbliche con la quale ha collaborato per l'European Film Market di Berlino (EFM), il Marché de Cannes e il Locarno Film Festival, dove nel 2000 ha creato l'Industry Office (ora Locarno Pro) e nel 2003 ha partecipato alla creazione di Open Doors.  È stata membro della Commissione della cultura cinematografica, promozione e marketing dell'Ufficio federale della cultura a Berna, carica ricoperta per otto anni. Dal 2012 al 2019 è stata membro della Commissione federale del cinema (CFC). Nel 2017 diventa vicedirettrice artistica continuando a dirigere il settore legato all’industria cinematografica, Locarno Pro. Nel 2018 è stata nominata direttrice della Ticino Film Commission diventando International Advisor per il Locarno Film Festival.
 
Nella stessa seduta, il Consiglio direttivo ha deciso di allargare il campo operativo della vice direttrice Simona Gamba, che avrà il compito di espandere le attività digitali del Locarno Film Festival oltre i tradizionali confini temporali e geografici dell’evento. Simona Gamba, statunitense nata a Torino, dopo la laurea in Discipline Economiche e Sociali all'università Luigi Bocconi è stata direttrice del dipartimento casting di MTV. Nel 2010 ha proseguito come libera professionista e consulente nell’audiovisivo per grandi brand europei e startup. Dal 2014 si è dedicata a progetti di trasformazione digitale come strategy director di Sketchin, studio svizzero di design strategico. Dal 2019 è vice direttrice del Locarno Film Festival e per l’edizione Locarno 2020 ha ricoperto il ruolo di responsabile della comunicazione. 

Nella seduta ha confermato anche la proposta della direzione di nominare Giada Peter responsabile della comunicazione del Locarno Film Festival. Giada Peter, nata a Lugano, nel 2011 si è laureata in Comunicazione all’Università della Svizzera italiana e nel 2014 ha conseguito il Master in Studi culturali con specializzazione in Etnologia all’Università di Lucerna. Dal 2009 al 2012 ha collaborato con alcune testate giornalistiche ticinesi e nel 2015 è entrata a far parte del Locarno Film Festival, dapprima come coordinatrice eventi e poi nell’ufficio stampa, di cui è responsabile dal 2018. Da quest’anno inoltre collaborerà con la SUPSI – Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana per il Bachelor in Leisure Management con un corso introduttivo di comunicazione.

Guarda anche 

Dodici positivi alla casa anziani di Brissago

Il Dipartimento della sanità e della socialità (DSS) comunica che sono stati registrati dodici casi positivi all’interno di una casa per anziani. D...
31.10.2020
Ticino

404 contagi e un decesso in 24 ore

Nelle ultime 24 ore, in Ticino si registrano 404 contati da Coronavirus, quindi più di ieri. C'è stato un decesso e 33 persone sono state ricoverat...
31.10.2020
Ticino

A Lugano va in scena una protesta contro le misure anti Covid. Una giornalista colpita da una testata

"In strada e nelle carceri assassinati, nei lager ammucchiati: facile per i borghesi stare a casa tranquilli e viziati". Sono frasi forti quelle scritte e grida...
30.10.2020
Ticino

Don Guanella, due focolai portano a sette morti e 89 positivi (tra ospiti e personale)

Sette anziani, tutti definiti ultra noventenni e con patologie pregresse, sono deceduti per Covid alla casa anziani gestita dall'Opera Don Guanella di Maggi...
30.10.2020
Ticino