Svizzera, 29 settembre 2020

I diplomatici stranieri in Svizzera non pagano quasi mai le multe

I diplomatici stranieri presenti in Svizzera non esitano ad avvalersi dell'immunità diplomatica per evitare le conseguenze legali delle loro azioni. Perlomeno per quanto riguarda il pagamento delle multe. È quanto ha constatato il giornale bernese "Bund", il quale, citando dati della città di Berna, riporta come circa due terzi delle multe inflitte ai diplomatici per divieto di sosta o eccesso di velocità nel 2019 non sono state pagate. L'anno scorso la polizia bernese ha inflitto 1'500 multe ai circa 800 diplomatici che vivono nella capitale federale.
 
Se la percentuale di multe non pagate può sembrare molto alta, si tratta comunque di un netto miglioramento rispetto a solo qualche anno fa, quando i diplomatici saldavano ancora solo il 10% delle multe a loro inflitte. Il giornale bernese osserva inoltre che le autorità non si danno subito per vinte quando si tratta di rintracciare un diplomatico multato
che rifiuta di pagare. Le contravvenzioni non pagate dai membri delle missioni diplomatiche vengono trasmesse al Dipartimento federale degli affari esteri, che a sua volta le rinvia, anche se non sistematicamente, alle ambasciate interessate. Secondo il DFAE, questa tattica sembra dare i suoi frutti e le ambasciate sono più disposte a collaborare quando si ricorre al canale diplomatico invece che alla polizia.
 
Il "Bund" ha chiesto al DFAE di indicare quali rappresentanze estere sono più spesso interessate dalle multe. Tuttavia, il Dipartimento, senza dubbio per non creare problemi con le rappresentanze estere, non conserva tali statistiche (o comunque non le rilascia al pubblico). In Gran Bretagna e nei Paesi Bassi, invece, fa notare il giornale bernese, lo Stato ha messo pubblicamente alla gogna i diplomatici che subiscono più milti. In entrambi questi paesi, i più multati sono stati i diplomatici russi e georgiani.

Guarda anche 

Disordini davanti al tribunale durante un processo di bikers

Un processo di 22 bikers appartenenti ai Hells Angels, Broncos e Bandidos ha radunato una numerosa folla davanti al Tribunale regionale di Berna-Mittelland. Situato a ...
30.05.2022
Svizzera

Il Parlamento dei rifugiati accusa la Svizzera di razzismo, "discriminati rispetto agli ucraini"

Da metà febbraio circa 45'000 ucraini hanno ottenuto il permesso "S". Con questo permesso, gli ucraini possono vivere in Svizzera per almeno un anno,...
10.05.2022
Svizzera

Boris Johnson riceve Cassis a Londra: "Fuori dall'UE possiamo creare la Britzerland"

In visita a Londra giovedì, il presidente svizzero Ignazio Cassis e il suo omologo Boris Johnson hanno rafforzato la loro collaborazione come paesi europei al di f...
29.04.2022
Svizzera

Pompieri guidano con le sirene accese per un'operazione pubblicitaria, vengono condannati

Quando si fa parte di un servizio d'emergenza, come la polizia, i pompieri o autisti di ambulanze, le sirene dovrebbero essere usate solo si tratta effettivamente di ...
27.04.2022
Svizzera