Svizzera, 17 settembre 2020

L'accoltellamento di Morges era un attentato terroristico, "vendetta contro lo Stato svizzero"

L'autore presunto dell'accoltellamento di Morges (vedi articoli correlati) era sotto osservazione dalla polizia federale per possibili legami con il terrorismo islamista. L'uomo, un ventisettenne turco naturalizzato svizzero, era stato rilasciato dal carcere lo scorso luglio.

Era stato arrestato e posto in custodia cautelare nell'aprile 2019 a seguito di un attentato incendiario in un distributore di benzina a Prilly (VD). È stato nel corso di questo caso che gli inquirenti vodesi si sono imbattuti in "indizi di possibili collegamenti jihadisti", ha scritto mercoledì il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) in un comunicato.

Il MPC ha aggiunto che l'individuo era già nel mirino dei servizi d'informazione elvetici dal 2017, "a causa del consumo e della diffusione
di propaganda jihadista".

Secondo la RTS, che cita una fonte vicina all'indagine, l'imputato avrebbe confessato di aver agito in nome del jihadismo, in particolare "per vendetta contro lo Stato svizzero". Dopo diversi mesi di detenzione preventiva in seguito all'incendio di Prilly, il sospetto era stato rilasciato lo scorso luglio dal tribunale di detenzione. La Procura vodese spiega di aver fatto affidamento su una perizia psichiatrica per richiedere questo rilascio.

Il rilascio era tuttavia soggetto a una serie di condizioni: coprifuoco notturno, obbligo di presentarsi in polizia e divieto di detenere armi. Fino a sabato sera,le autorità non erano stato informate di alcuna violazione "che avrebbe giustificato un'ulteriore detenzione", si legge nel il comunicato.

Guarda anche 

L'Italia vuole rimandare in Svizzera l'accoltellatore di Rimini, Gobbi: "Boutade fantasiosa ma grave"

Secondo quanto riferito dal Corriere del Ticino ieri sera, l'Italia si appresterebbe a rimandare in Svizzera dell somalo 26enne che lo scorso sabato ha accoltellato c...
16.09.2021
Svizzera

Derubava i clienti FFS mettendo un fazzoletto nel distributore di biglietti

Un cittadino francese residente a Ginevra è riuscito a sottrarre circa 2'000 franchi a clienti delle FFS bloccando l'erogatore del resto dei distributori d...
13.09.2021
Svizzera

Condannati per una partita di calcio in violazione delle regole covid

Un partecipante ad una partita di calcio, tenutasi il 21 maggio 2020 a Losanna, è stato appena condannato per aver violato le regole anti-covid. In precedenza, alt...
12.09.2021
Svizzera

Docente dà uno schiaffo a un alunno che teneva la porta dell'aula chiusa, i genitori sporgono denuncia

Un alunno di 14 anni di una scuola media di Grenoble (VD) ha preso una sschiaffo dal suo insegnante giovedì scorso per aver impedito a un compagno di classe di las...
11.09.2021
Svizzera