Mondo, 28 agosto 2020

Docenti in rivolta, "il post Covid ci mette a rischio"

I docenti italiani sono in rivolta. La riapertura delle scuole post Covid– prevista tra meno di tre settimane – continua a far discutere. C’è apprensione tra gli insegnanti, la maggior parte over 55 e quindi considerati ‘a rischio’. “Si rischia – dice il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri – che i docenti spendano più tempo a far
rispettare le regole che a fare le lezioni. Sarà un arduo compito”.

In Veneto, centinai di docenti hanno espresso la chiara volontà di non voler tornare in aula senza le dovute misure di sicurezza. “I docenti– afferma ai media italiani la segretaria della Cisl Scuola – si trovano senza tutele. La ripartenza delle scuole è un’incognita rischiosa”.

Guarda anche 

Mondo

Referendum ed elezioni regionali in Italia, stravince il sì mentre pareggiano centrodestra e centrosinistra

Gli italiani hanno plebiscitato il referendum costituzionale approvando con quasi il 70% di "sì" la modifica costituzionale che riduce il numero di parla...
22.09.2020
Mondo

Plebiscito per Zaia

Il Veneto rimane in mano a Zaia Gli exit pool e le prime proiezioni non hanno dubbi: Luca Zaia verrebbe confermato Governatore della regione con addirittura più de...
21.09.2020
Mondo

Storie di gelosia, "mi ha picchiato per quaranta minuti"

È una storia orribile quella che arriva da Daventry, nel Northamptonshire (Inghilterra), dove una 39enne brittanica di nome Katrina Pidden è stata violentem...
21.09.2020
Mondo