Svizzera, 27 agosto 2020

Esperti dell'ONU chiedono che la Svizzera aiuti i "suoi" terroristi detenuti all'estero

La Svizzera deve aiutare i suoi cittadini adulti che si sono recati all'estero "con motivazioni terroristiche" quando sono detenuti in Paesi con bassi standard in materia di diritti umani. È quanto raccomandano degli esperti indipendenti dell'ONU, secondo cui la Svizzera dovrebbe chiedere l'estradizione dei terroristi detenuti in questi paesi.

Lo si legge in un rapporto pubblicato martedì a Ginevra per il Consiglio dei diritti dell'uomo e scritto da tre membri del gruppo di lavoro dell'ONU sull'impiego di mercenari, i quali chiedono alla Svizzera di richiedere tali rimpatri in determinate situazioni, in particolare quando
"prove credibili" suggeriscono che questi detenuti sono perseguitati o potrebbero essere torturati o non ricevere un processo equo.

Diversi jihadisti svizzeri che sono partiti per entrare nello Stato islamico (EI) sono stati trattenuti dalle autorità curde nel nord-est della Siria da quando il gruppo terroristico ha perso il controllo di quest'area. Nonostante gli appelli dell'ONU e del Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR) agli Stati affinché rimpatriino i loro cittadini, la consigliera federale Karin Keller-Sutter si è sempre opposta al ritorno in Svizzera di queste persone per motivi di sicurezza.

Guarda anche 

Si lamenta del pesce: preso a pugni dallo chef

Preso a pugni in faccia dallo chef del ristorante per essersi lamentato della qualità del pesce mangiato a cena. È quanto realmente accaduto a un imprendito...
03.08.2021
Magazine

Coronavirus in Svizzera, la situazione attuale

In Svizzera, nelle ultime 24 ore, sono stati registrati 1'059 nuovi contagi da coronavirus. Un dato – fa sapere l'Ufficio federale della sanità pu...
03.08.2021
Svizzera

Wuhan riscopre il lockdown

Torna l'incubo lockdown a Wuhan, città dove per primo fu riscontrato il Covid-19. Seppure parzialmente, il capoluogo dell'Hubei torna in lockdown. In parti...
03.08.2021
Mondo

Principio di incendio, otto dipendenti in ospedale per controlli

La Polizia cantonale comunica che oggi poco prima delle 10, presso una ditta attiva nella produzione di integratori alimentari in via Riale Righetti a Bellinzona, vi &egr...
03.08.2021
Ticino