Mondo, 20 luglio 2020

A Francoforte una festa degenera in disordini e scontri con la polizia, "sui poliziotti una grandine di bottiglie"

Dopo i disordini che hanno interessato Stoccarda, questo finesettimana un'altra città tedesca, Fracoforte, è stata teatro di tafferugli e violenze quando un'evento nel centro città è degenerato in una rissa che ha richiesto l'intervento di un centinaio di poliziotti, intervento che a sua volta ha causato scontri tra gli agenti e i presenti.

Una festa all'aperto organizzata in una piazza di Francoforte tra sabato e domenica è degenerata in risse e scontri con la polizia ed è terminata con decine di arresti. Come riporta il "Bild", sabato sera più di 3000 persone si erano radunate lì sabato sera per festeggiare quando verso l'una è scoppiata una rissa che ha coinvolto circa 18 persone, secondo il giornale "Hessenschau". Poco dopo un uomo giaceva a terra coperto di sangue.

Allertata, la polizia è arrivata con una decina di agenti. Volendo soccorrere l'uomo ferito i poliziotti sono stati aggrediti da alcuni presenti mentre la folla "addirittura applaudiva gli aggressori", cita sempre il "Bild".

Gli agenti di polizia si sono quindi ritirati e hanno richiesto rinforzi: poco dopo, 120 agenti in assetto antisommossa sono arrivati sul luogo e hanno formato due cordoni. Quando anche loro sono stati presi di mira da lanci di bottiglie, hanno deciso di intervenire e sgombrare l'intera piazza.

La polizia è finalmente riuscita a circondare i rivoltosi. "I cordoni della polizia venivano da destra e da sinistra, poi circa 30 persone sono state circondate su un muro", racconta un testimone. "Non ho mai visto niente del genere". Cinque agenti sono rimasti feriti durante la movimentata serata.

La situazione si è calmata solo verso le 5. In tutto, sono stati arrestati 38 uomini e una donna e 31di queste sono già state rilasciate, mentre gli altri otto sono stati posti in detenzione. Sono accusati di grave violazione della pace, lesioni fisiche e danni alle cose.

Come scrive il giornale "Bild", il pubblico assomiglia a quello dei disordini di Stoccarda - alto tasso di immigrati, ubriachi e molto aggressivi.

Secondo il capo della polizia di Francoforte, Gerhard Bereswill, i detenuti hanno tra i 17 e i 23 anni. È scioccato dalla volontà dei rivoltosi di usare la violenza: gli agenti erano stati attaccati "in modo così massiccio" che "i cordoni di polizia si sono dovuti fermare più e più volte. C'è stata una grandine di lanci di bottiglie".

Secondo Bereswill, era particolarmente spaventoso che le altre 500-800 persone presenti "urlassero e applaudissero quando le bottiglie colpivano gli ufficiali. Ci sono stati molti applausi, molti hanno gridato "ACAB" (tutti i poliziotti sono bastardi)", ha detto Bereswill al "Bild".

Guarda anche 

L'accordo sui frontalieri "può essere disdetto"

Il Consiglio di Stato ha preso atto del parere legale commissionato all’Università di Lucerna, Professoressa Dr. iur. Andrea Opel, volto ad analizzare le pos...
06.08.2020
Ticino

Coronavirus in Ticino, misure prolungate fino al 24 agosto

Conferenza stampa di Norman Gobbi in merito all'evoluzione coronavirus in Ticino: Misure prolungate fino al 24 agosto   Gobbi: "Il Consiglio d...
06.08.2020
Ticino

Libera circolazione, Marchesi sbotta: "Basta prendere in giro le persone"

“Per nuovo Ristorante cercasi gerente uomo o donna con diploma cantonale, dinamico/a, che sappia lavorare in team con spirito di iniziativa, disponibilità im...
06.08.2020
Ticino

Coronavirus, stabili e alti i nuovi contagi in Svizzera

Tornano a superare le cento unità i nuovi casi di coronavirus in Svizzera. Come comunicato dall'Ufficio federale della sanità pubblica so...
06.08.2020
Svizzera