Mondo, 01 luglio 2020

Migrante arrostisce un gatto, il filmato choc da Livorno

Domenica scorsa, verso le sette del mattino di fronte alla stazione di Campiglia Marittima, a Livorno. Alcune passani vedono un uomo cuocere qualcosa su un barbecue improvvisato con quattro tavole.

Comincia così la scena choc a cui diversi hanno assistito: un migranti ha ucciso un gatto e lo cucina per strada per mangiarlo. Come riporta il sito italiano "Il Giornale", una donna si avvicina e chiede cosa stia facendo l'uomo. La donna si scaglia contro di lui con parole di fuoco: "Ti faccio arrestare, da noi i gatti non si cucinano". "Non ho soldi", avrebbe risposto l'uomo. "I soldi ce li hai, vedo che hai le sigarette, i soldi per quelli ce li hai". 

L'uomo non si cura di lei ma continua a grigliare il corpo del malcapitato felino,. ormai carbonizzato. Un'altra persona intanto riprende con il telefonino tutta la scena e poco dopo arrivano le forze dell'ordine.

L'uomo viene portato in caserma. Si verifica la regolarità della sua permanenza sul suolo italiano mentre viene denunciato per crudeltà verso gli animali.

Sul sito del Giornale è disponibile un video che riprende parte della scena (avvertiamo che potrebbe urtare la sensibilità dei lettori) e lo trovate cliccando qui.


Guarda anche 

Un altro centinaio di migranti fugge dalla quarantena, "così non si può continuare"

Non ha fine l'emergenza migranti senza fine in Sicilia con gli sbarchi che si moltiplicano e le autorità che non riescono a far fronte alla situazione, situazi...
27.07.2020
Mondo

In provincia di Perugia decine di migranti fuggono dalla quarantena

Continua a preoccupare in Italia la gestione del sistema di asilo, complicata dalla pandemia e dalla necessità di applicare, e far rispettare, le nuove disposizion...
20.07.2020
Mondo

Calcio, arbitri e scommesse: la vicina Italia trema di nuovo

ROMA (Italia) – In passato il calcio italiano è stato travolto da diversi scandali, legati spesso e volentieri alle scommesse illegali e alle partite truccat...
19.07.2020
Sport

"Qui non vogliamo i positivi", in Calabria scoppia una protesta anti-migranti

Ha fatto scatenare una rivolta la notizia dell'arrivo di 13 richiedenti l'asilo positivi al Coronavirus a Amantea, cittadina della Calabria. Almeno 200 cittadini ...
13.07.2020
Mondo