Svizzera, 22 giugno 2020

Weekend di risse e aggressioni in Svizzera, almeno 7 feriti

È stato un fine settimana di animi surriscaldati quello appena trascorso in Svizzera. Risse e aggressioni hanno provocato diversi feriti, anche gravi, in 5 episodi distinti.

A Triboltigen, nel canton Turgovia, un georgiano di 40 anni è rimasto gravemente ferito dopo essere stato aggredito da due connazionali sabato sera durante un grigliata. La vittima è stata ricoverata con diversi tagli e altre ferite.

A Sevelen, nel canton San Gallo, sempre sabato sera, un uomo di 37 anni è stato pugnalato. Il presunto autore, un macedone di 41 anni, è stato arrestato. A Biberist (SO), la polizia ha trovato un ferito grave non ancora identificato. Gli autori sono fuggiti.

A San Gallo, un ragazzo di 18 anni è stato derubato e pugnalato da diverse persone. Due ore dopo è scoppiata una rissa che ha coinvolto gli autori della rapina e anche in questo caso la polizia ha recuperato un uomo gravemente ferito steso a terra. Non si ha notizia di arresti.

Altra rapina, questa volta vicino alla stazione di Bienne nella notte da venerdì a sabato, in cui un gruppo di uomini ha derubato e ferito un uomo che è stato soccorso dalla polizia.

Guarda anche 

Indiscrezioni confermate: l‘hockey ripartirà l’1 ottobre con mascherine, senza ospiti e col tracciamento

BERNA – Come ci avevano accennato negli scorsi giorni sia l’HCAP che l’HCL, nel corso della riunione straordinaria di Lega che si è tenuta oggi a...
14.08.2020
Sport

Lichtsteiner e il ritiro: “Con la Serbia la partita più emozionante”

LUCERNA – Campione d’Italia per ben 7 volte con la maglia della Juventus, due finali di Champions League disputate sempre con la maglia dei bianconeri, campio...
14.08.2020
Sport

Trump si congratula con la Svizzera in occasione della Festa nazionale

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha presentato sabato le sue congratulazioni alla presidente Simonetta Sommaruga e al popolo svizzero in occasione della festa...
02.08.2020
Svizzera

Tra rinvii, U21 e COVID-19: il calcio svizzero e le sue contraddizioni

LUGANO – Ripartire o non ripartire col calcio giocato. Era questo uno dei tanti interrogativi che nel nostro Paese in molti si ponevano in piena pandemia coronaviru...
16.07.2020
Sport