Svizzera, 21 giugno 2020

I dubbi del capo della Task force: "Svizzera? Aperto troppo presto"

"Le misure di deconfinamento annunciate venerdì dal Consiglio federale sono premature". Lo ha affermato Matthias Egger, capo della National Covid-19 Science Task Force istituita dal Governo. Secondo Egger, "la riapertura è troppo rapida. La Svizzera non è ancora pronta per un ritorno completo alla normalità. Manca, infatti, un sistema di monitoraggio funzionale per l'intero Paese".

"Per ora – continua – la lotta contro l'epidemia è andata bene. Il numero di nuovi contagi si è notevolmente ridotto. Però, i casi positivi stanno aumentando nelle ultime settimane. È probabile, a mio modo di vedere, che il tasso di riproduzione di coronavirus sia nuovamente pari o superiore a 1".

"Per me – termina Egger –, l'aumento dei casi è il risultato degli allentamenti annunciati l'11 maggio. Gli effetti del deconfinamento del 28 maggio, del 6 e del 15 giugno non sono ancora chiari".

Guarda anche 

Svitto, 58 bambini in quarantena dopo il ritorno sui banchi

Pochi giorni di scuola e...scatta la quarantena. È accaduto a Svitto, dove 58 bambini di asilo ed elementari e dieci adulti sono stati messi in quarantena dopo la ...
14.08.2020
Svizzera

Coronavirus, in Svizzera 268 casi in un giorno

Terzo giorno consecutivo sopra i duecento contagi in Svizzera. Come riferito dall'Ufficio federale della sanità pubblica, sono 268 i contagi registrati nelle u...
14.08.2020
Svizzera

Al via il progetto per sviluppare un dispositivo in grado di testare la presenza di Covid-19 in tempo reale

L’analisi del virus SARS-CoV-2 implica procedure complesse e tempi di attesa importanti. Il progetto MicroCoVSens mira alla realizzazione di un dispositivo porta...
13.08.2020
Svizzera

Coronavirus: la situazione in Svizzera

Non si arresta la crescita di nuovi contagi da coronavirus in Svizzera. Nelle ultime 24 ore – riferisce l'Ufficio federale della sanità pubblic...
13.08.2020
Svizzera