Mondo, 17 giugno 2020

Scontro tra truppe cinesi e indiane al confine, decine le vittime

Uno scontro tra truppe dell'esercito indiano e quello cinese hanno causato decine di morti nella giornata di lunedò al confine tra i due grandi paesi asiatici. L'esercito indiano ha infatti annunciato martedì di aver perso 20 soldati in uno scontro con l'esercito cinese sul confine nei pressi di Ladakh (nord), un tratto di frontiera che è fonte di forti tensioni da maggio. È il primo scontro mortale in 45 anni tra i due giganti asiatici.

L'India ha dichiarato durante il giorno di aver perso tre soldati lunedì, ma ha annunciato in una dichiarazione martedì sera che altri 17 "feriti gravemente sul campo d'onore (...) erano morti a causa delle loro ferite, portando il numero totale di morti in combattimento a 20".

La Cina, che non ha riportato pubblicamente vittime tra le sue truppe, ha accusato l'India di essere responsabile dell'incidente attraversando due volte il confine tra i due paesi.

Il ministero degli Esteri indiano ha replicato tramite il suo portavoce Anurag Srivastava, attribuendo la responsabilità dello scontro con la Cina a "un tentativo di cambiare unilateralmente lo status quo" al confine.

Un soldato indiano con base nella regione ha detto all'agenzia AFP che non c'erano stati spari. "Non è stata utilizzata alcuna arma da fuoco. Ci sono stati violenti combattimenti ravvicinati", ha detto la fonte, che ha chiesto l'anonimato perché non le è permesso di parlare con la stampa.

Le truppe delle due potenze nucleari sono state impegnate dall'inizio di maggio in numerosi incontri faccia a faccia allungati lungo il confine comune, principalmente a Ladakh, e hanno inviato migliaia di soldati come rinforzi. Una crisi che le parti affermano, tuttavia, vogliono "risolvere pacificamente" attraverso canali diplomatici.

Guarda anche 

Casa di appuntamenti regala 30€… a chi si vaccina

VIENNA (Austria) – Da una parte la voglia di recuperare i clienti della casa di appuntamenti. Dall’altra la necessità di dare una spinta alla campagna ...
14.10.2021
Magazine

"Chi voleva si è fatto vaccinare, gli altri non ne vogliono sapere"

Come risaputo, per la Confederazione il tasso di vaccinazione contro il covid-19 è ancora troppo basso e per questo ha presentato una serie di misure per rilanciar...
11.10.2021
Svizzera

Campagna di vaccinazione del Consiglio federale, pesanti critiche da parte dei Cantoni

Una settimana nazionale di vaccinazione, unità mobili, chiamate, visite a domicilio e un bonus di 50 franchi per convincere amici e parenti a vaccinarsi: queste so...
07.10.2021
Svizzera

Vaccinazione, chiamate e visite a domicilio per convincere gli indecisi

La settimana nazionale di vaccinazione annunciata venerdì scorso da Alain Berset con un budget di 150 milioni di franchi sarà lanciata durante il mese di no...
03.10.2021
Svizzera