Mondo, 17 giugno 2020

Scontro tra truppe cinesi e indiane al confine, decine le vittime

Uno scontro tra truppe dell'esercito indiano e quello cinese hanno causato decine di morti nella giornata di lunedò al confine tra i due grandi paesi asiatici. L'esercito indiano ha infatti annunciato martedì di aver perso 20 soldati in uno scontro con l'esercito cinese sul confine nei pressi di Ladakh (nord), un tratto di frontiera che è fonte di forti tensioni da maggio. È il primo scontro mortale in 45 anni tra i due giganti asiatici.

L'India ha dichiarato durante il giorno di aver perso tre soldati lunedì, ma ha annunciato in una dichiarazione martedì sera che altri 17 "feriti gravemente sul campo d'onore (...) erano morti a causa delle loro ferite, portando il numero totale di morti in combattimento a 20".

La Cina, che non ha riportato pubblicamente vittime tra le sue truppe, ha accusato l'India di essere responsabile dell'incidente attraversando due volte il confine
tra i due paesi.

Il ministero degli Esteri indiano ha replicato tramite il suo portavoce Anurag Srivastava, attribuendo la responsabilità dello scontro con la Cina a "un tentativo di cambiare unilateralmente lo status quo" al confine.

Un soldato indiano con base nella regione ha detto all'agenzia AFP che non c'erano stati spari. "Non è stata utilizzata alcuna arma da fuoco. Ci sono stati violenti combattimenti ravvicinati", ha detto la fonte, che ha chiesto l'anonimato perché non le è permesso di parlare con la stampa.

Le truppe delle due potenze nucleari sono state impegnate dall'inizio di maggio in numerosi incontri faccia a faccia allungati lungo il confine comune, principalmente a Ladakh, e hanno inviato migliaia di soldati come rinforzi. Una crisi che le parti affermano, tuttavia, vogliono "risolvere pacificamente" attraverso canali diplomatici.

Guarda anche 

VIDEO – Bimbo cade sui binari mentre il treno arriva: ecco il salvataggio

MUMBAI (India) – Attimi di autentico terrore quelli che si sono vissuti presso la stazione ferroviaria Vangani di Mumbai, quando un bambino – in compagnia del...
23.04.2021
Magazine

Parecchi turisti stranieri sono riusciti a farsi vaccinare in Svizzera

Parecchi turisti stranieri, in particolare italiani, sono riusciti a farsi vaccinare contro il Covid-19 in Svizzera nonostante in teoria la campagna sia destinata ai resi...
09.04.2021
Svizzera

I figli non possono andare all'asilo perchè non vaccinati, "giusto così" per la CEDU

La Corte europea dei diritti dell'uomo (CEDU) ha stabilito giovedì che la vaccinazione obbligatoria è "necessaria in una società democratica...
08.04.2021
Mondo

L'UE toglie l'accesso privilegiato ai vaccini alla Svizzera, "si pensi a misure di ritorsione"

Finora la Svizzera ha goduto di un'esenzione dall'obbligo di ottenere una licenza di importazione dei vaccini covid-19 dall'Unione europea. Grazie a questo ac...
05.04.2021
Svizzera