Svizzera, 10 giugno 2020

Il Parlamento approva il rincaro della benzina e la tassa sui biglietti aerei

Il prezzo di un litro di benzina potrebbe costare fino a 10 centesimi in più fino al 2024 e 12 centesimi in più al massimo dal 2025. Mercoledì il Consiglio nazionale ha approvato questa misura nella legge CO2, nonostante l'opposizione della destra. Questo aumento dei prezzi del carburante deriva dal sistema di compensazione delle emissioni di CO2 nel settore dei trasporti su strada. Gli importatori di veicoli che emettono più di 95 grammi di CO2 per chilometro dovranno compensare fino al 90% per la maggior parte di queste emissioni e almeno il 20% con misure in Svizzera dal 2025.

La Camera del popolo ha inoltre approvato un prelievo da applicare ai biglietti aerei: una tassa, per un importo compreso fra i 30 e i 120 franchi.

Questa tassa sarà riscossa su tutti i voli in partenza dalla Svizzera. I voli di transito, i voli effettuati per scopi medici e quelli destinati a scopi sovrani ne saranno esenti.

L'UDC si è opposto a questa imposta, che il Consiglio federale non aveva previsto. Questa misura penalizza i meno abbienti e aumenta il prezzo del soggiorno in Svizzera per i turisti stranieri, ha affermato Mike Egger (UDC / SG).

Un argomento respinto da Roger Nordmann (PS / VD), a nome della commissione. Le famiglie che guadagnano meno di 4'000 franchi viaggiano meno di una volta all'anno, mentre quelle che guadagnano più di 8'000 franchi viaggiano in aereo 1,7 volte l'anno in media, ha affermato il vodese.

Guarda anche 

Partiti e parlamento voglio vederci chiaro sulle accuse a Berset

I partiti e il parlamento chiedono chiarimenti in merito alla vicenda dell'ex amante di Alain Berset, vicenda che è tornata agli onori della cronaca dopo nu...
20.09.2021
Svizzera

Domenica a Berna la prima sessione del parlamento dei rifugiati

Si terrà domenica 6 giugno a Berna la prima sessione del parlamento dei rifugiati, cui parteciperanno 75 rifugiati residenti in Svizzera, provenienti da 15 paesi d...
03.06.2021
Svizzera

Sequestrati mezzo milione di euro a Lara Comi, "ha truffato il Parlamento europeo"

Il tribunale di Milano ha ordinato il sequestro per oltre mezzo milione di euro a carico dell’ex europarlamentare Lara Comi e altri cinque indagati. La ci...
17.12.2020
Mondo

"I passaporti dei parlamentari siano resi pubblici"

I cittadini svizzeri hanno diritto di sapere quali passaporti detiene un parlamentare oltre a quello che svizzero. È quanto auspica la Commissione delle istituzion...
21.11.2020
Svizzera