Svizzera, 11 maggio 2020

All'ospedale mangiano formaggio contaminato, quattro avvelenati di cui uno deceduto

Quattro pazienti del Centre Hospitalier du Valais Romand (CHVR) sono stati, molto probabilemente, contaminati dalla listeria dopo aver consumato del formaggio svittese durante la loro degenza in ospedale. Uno di loro, che soffriva di una grave malattia oncologica, è deceduto.

Secondo i dati delle schede dei pasti, i pazienti che si sono ammalati hanno effettivamente consumato formaggio durante il loro ricovero, senza che si possa essere certi che si tratti del formaggio incriminato, ha scritto lunedì l'ospedale situato a Sion. I quattro erano stati ricoverati tra il 30 marzo e il 2 maggio.

La listeria era stata rilevata all'inizio di maggio nei prodotti del caseificio di Käserei Vogel a Steinerberg (SZ) durante un controllo interno. Quest'ultimo ha informato i suoi acquirenti e ha chiesto loro di
rimuovere propri i prodotti dagli scaffali e in seguito ha avvisato il laboratorio dei cantoni della Svizzera centrale e l'Ufficio federale della sicurezza alimentare e veterinaria (USAV) della contaminazione. Quest'ultimo aveva poi pubblicato un avvertimento per i consumatori.

A Sion, i formaggi in questione erano stati immediatamente rimossi. L'ultima consegna del formaggio è avvenuta l'8 aprile, ma non si può escludere che anche i lotti precedenti fossero stati contaminati, osserva nuovamente il nosocomio del Vallese.

Nelle persone senza problemi immunitari, l'infezione da listeria causa sintomi molto lievi, se non del tutto inesistenti. Le persone con un sistema immunitario compromesso possono invece sperimentare una serie di sintomi gravi, il cui esito può essere fatale in alcune circostanze.

Guarda anche 

l'Unione Svizzera degli Imprenditori vuole aumentare l'età pensionsabile a 66 anni

Nonostante il netto rifiuto, lo scorso marzo, all'iniziativa dei Giovani PLR che voleva innalzare l'età pensionabile a 66 anni, per l'associazione del ...
09.04.2024
Svizzera

Un'aggressione sessuale ai danni di una 13enne nei bagni di una scuola sfocia in una denuncia

“Mia figlia di 13 anni è dovuta andare in bagno. Entrò in uno dei cubicoli della scuola e cercò di chiuderlo a chiave. Ma un compagno di classe...
03.04.2024
Svizzera

“Per i ragazzi disabili il calcio è gioia ed emozione pura...”

LUGANO - Detjon Qerkini, detto Det, ama le sfide, soprattutto quelle difficili e complicate che riguardano lo sport e il sociale o nel caso specifico il mondo d...
29.03.2024
Sport

Condannato a 18 anni di carcere e espulsione per aver mutilato la moglie

Un cittadino brasiliano è stato condannato martedì pomeriggio a una pena detentiva di 18 anni di carcere e all'espulsione dalla Svizzera per 15 anni. I ...
20.03.2024
Svizzera

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto