Svizzera, 02 maggio 2020

Immigrazione, caccia, congedo paternità, aerei: Un menù carico in votazione il 27 settembre

Sarà una votazione federale ricca di temi quella del prossimo 27 settembre. Gli svizzeri si dovranno esprimere sul congedo di paternità, sull'iniziativa UDC sull'immigrazione, la nuova legge sulla caccia, le detrazioni fiscali per i costi di assistenza all'infanzia e (probabilmente)sull'acquisto di aerei da combattimento.

Mercoledì il Consiglio federale ha fissato il programma per le prime elezioni federali dall'inizio della crisi del coronavirus. Gli ultimi tre argomenti erano previsti per il voto del 17 maggio, ma il governo lo ha annullato a causa della pandemia.

Da allora, le condizioni sembrano essere migliorate e si potrà quindi fare ritorno alle urne. Il Consiglio federale, pur non potengo garantire che la votazione possa effettivamente avere luogo, ha comunque fissato la data e incaricato la Cancelleria federale di definire ulteriori precauzioni in collaborazione con i Cantoni.

L'argomento che più farà discutere sarà molto probabilmente l'iniziativa dell'UDC che chiede che la Svizzera possa nuovamente regolare l'immigrazione in modo autonomo. Come successo ormai sei anni fa quando fu approvata l'iniziativa "contro l'immigrazione di massa", il tema dell'immigrazione e delle relazioni con l'Europa hanno sempre fatto scorrere fiumi di inchiostro.

Se anche in questo caso il popolo svizzero approverà la proposta dell'UDC, il Consiglio federale avrà un anno di tempo per negoziare la fine dell'accordo di libera circolazione con Bruxelles. In mancanza di una soluzione entro questo termine, il Consiglio federale dovrà denunciare l'accordo entro un mese. Il testo non ha ufficialmente alcun supporto al di fuori degli ambienti vicini all'UDC e di alcuni partiti cantonali, ma ciò il fu anche il caso durante l'approvazione dell'iniziativa dal contenuto simile nel 2014.

Altro oggetto in votazione il 27 settembre è il congedo di paternità di due settimane. Finanziato da lavoratori e datori di lavoro, la misura dovrebbe costare 230 milioni di franchi all'anno e porterà
un aumento dei contributi dei dipendenti di 0,05 punti percentuali. Troppo costoso per l'UDC all'origine del referendum, con alcuni esponenti PLR e PPD.

Gli svizzeri dovranno inoltre esprimersi sull'aumento delle detrazioni fiscali per i figli. L'aumento della detrazione federale per i costi di assistenza all'infanzia da 10'100 a 25'000 franchi non è contestato, ma la sinistra ha lanciato il referendum a causa di una proposta del PPD, approvata dal Parlamento, che ha incluso nella misura un aumento della detrazione generale per i figli da 6'500 a 10'000 franchi.

Altro oggetto in votazione è la nuova legge sulla caccia. Le organizzazioni di protezione della natura da parte loro ne contestano la revision, che mira a regolare alcune specie e prevenire danni o un pericolo concreto per l'uomo. La riforma autorizza singoli abbattimenti mirati e prevede un trasferimento di competenze dalla Confederazione ai Cantoni in materia di protezione delle specie.

A condizione che il referendum abbia successo, gli svizzeri voteranno infine anche sull'acquisizione di aerei da combattimento per 6 miliardi di franchi. Contrariamente all'ultima votazione che si era conclusa con un rifiuto dei Gripen, si tratta in questo caso solo di decidere sul principio dell'acquisto e non su un modello di aereo già definito.

Il Consiglio federale dovrebbe quindi decidersi su quale, e quanti, aerei acquistare. Contro l'acquisto PS, i Verdi e il gruppo per una Svizzera senza esercito, si sono opposti a un progetto che ritengono troppo costoso e che accusano di non avere senso dal punto di vista della politica di sicurezza.

"Il Consiglio federale è consapevole che il menu dei voti è abbondante, ma lo ritiene accettabile", ha dichiarato alla stampa il cancelliere della Confederazione Walter Thurnherr. Gli svizzeri hanno tagliato una dozzina di volte su cinque oggetti federali alla volta e il numero è addirittura salito a nove nel 2003, ha detto. La popolazione è abituata e in grado di comprendere l'attuale necessità di recuperare, sostiene Thurnherr.

Guarda anche 

Salario minimo di 23 franchi a Ginevra, nuovo stadio a Zurigo. I risultati delle votazioni a livello cantonale

Oltre ai cinque oggetti federali su cui si sono espressi ieri i cittadini svizzeri, in diversi cantoni l'elettorato era chiamato a decidere su temi locali e cantonali...
28.09.2020
Svizzera

Sì a aerei da combattimento e congedo paternità, no a limitazione, deduzione per i figli e alla caccia

È caduto il verdetto sugli ultimi due oggetti il cui risultato era ancora in bilico e alla fine i votanti svizzeri hanno detto sì all'acquisto di nuovi ...
27.09.2020
Svizzera

Verso due NO e un SI, suspense per caccia e aerei da combattimento

Quando sono stati scrutinati circa la metà dei cantoni l'iniziativa dell'UDC contro la libera circolazione e le deduzioni per i figli si avviano verso una ...
27.09.2020
Svizzera

Una situazione allarmante e un presente invito dalla Francia

Dall'Agricoltore Ticinese- Lo scorso mese ho avuto l’occasione di incontrare due persone che vivono attiva- mente la problematica dell’espansione del l...
26.09.2020
Ticino