Svizzera, 19 aprile 2020

Attivisti di sinistra manifestano (in auto) per i rifugiati, interviene la polizia

Circa un centinaio di attivisti di sinistra si sono riuniti sabato pomeriggio per una manifestazione, evidentemente non autorizzata in questi tempi di pandemia, a Zurigo. I manifestanti hanno voluto attirare l'attenzione sulla situazione dei rifugiati a causa della crisi Coronavirus. Probabilmente per motivi sempre legati alla pandemia i promotori hanno organizzato la manifestazione sotto forma di un corteo in automobile e bicicletta, corteo a cui hanno preso parte circa venti macchine occupate da 100 persone. La polizia tuttavia è intervenuta ancora prima che la manifestazione avesse inizio e hanno intimato ai presenti di allontanarsi. Alcune decine di loro non hanno dato seguito alla richiesta delle autorità e sono stati quindi arrestati.

"Alle 14, circa 30 veicoli e un certo numero di biciclette hanno attraversato Hardstrasse e Heinrichstrasse. La polizia comunale era informata da giorni che era stata organizzata una 'manifestazione in auto'
non autorizzata su Heinrichstrasse sotto il motto 'Sicurezza per tutti i rifugiati'", riferisce la polizia zurighese in un comunicato stampa, ripreso dal portale "20 minuten".

"Diversi partecipanti hanno seguito le istruzioni della polizia e hanno lasciato il luogo con auto e biciclette. Tuttavia, circa 30 di loro non hanno seguito le istruzioni e sono rimasti sulla Heinrichstrasse con circa 16 veicoli. Di conseguenza, sono stati sottoposti a un controllo personale e arrestati", ha detto la polizia.

Poco dopo "diverse persone" si sono radunate con i loro veicoli sulla Langstrasse e Josefstrasse, continua il comunicato della polizia. “Anche in questo frangente la polizia comunale è intervenuta e ha allontanato i presenti. Anche in questa occasione diversi manifestanti sono stati arrestati". Oltre agli arresti, sono stati sequestrati due trattori, diversi altoparlanti e altro materiale per manifestare.

Guarda anche 

Estremisti di sinistra vandalizzano dei negozi per protesta contro il Black friday

Almeno due negozi sono stati danneggiati a La Chaux-de-Fonds, nel canton Neuchâtel, giovedì sera. Le vetrine sono state distrutte e sulle facciate sono stati...
25.11.2022
Svizzera

Somministra del sonnifero alla collega e poi abusa di lei, condannato

Il Tribunale federale ha confermato la condanna a tre anni e mezzo di carcere per coercizione sessuale nei confronti di un uomo tedesco di 47 anni. Insieme alla sua compa...
24.11.2022
Svizzera

Attivisti per il clima condannati per aver bloccato l'accesso a una banca

Nove attivisti per il clima hanno ricevuto venerdì multe sospese per aver bloccato l'ingresso della sede del Credit Suisse nel luglio 2019 a Zurigo. La Corte S...
19.11.2022
Svizzera

Lugano, ecco i 3 punti… per prepararsi alla Coppa

LUGANO – Certe partite non vanno sbagliate. Certe sfide vanno vinte, se giocando bene anche meglio, senza “se” e senza “ma”. Gli scontri dir...
07.11.2022
Sport