Ticino, 16 aprile 2020

Riapertura dei valichi, "abbiamo calato le braghe"

La decisione dell'Amministrazione federale delle dogane di riaprire, seppur parzialmente, alcuni valichi doganali sarebbe stata dettata da pressioni dell'Italia sulla Svizzera, secondo il granconsigliere Massimiliano Robbiani, interpellato dal Mattinonline.

Robbiani ritiene la decisione delle autorità svizzere una “calata di braga” in un momento in cui “bisognerebbe restare vigili” per non vanificare i miglioramenti registrati negli scorsi giorni sul fronte
Coronavirus. Senza contare, fa notare Robbiani, che i frontalieri provengono in buona parte dalle Regioni di Como e Varese, “dove i casi di Coronavirus invece di diminuire stanno aumentando”.

Invece, per il deputato leghista, la riapertura dei valichi dimostra che “la pressione economica e i rapporti di buon vicinato” stanno prevalendo sulle considerazioni di salute pubblica. “Questa è la triste realtà” conclude amareggiato Robbiani.

Guarda anche 

Referendum ed elezioni regionali in Italia, stravince il sì mentre pareggiano centrodestra e centrosinistra

Gli italiani hanno plebiscitato il referendum costituzionale approvando con quasi il 70% di "sì" la modifica costituzionale che riduce il numero di parla...
22.09.2020
Mondo

"Accogliere i migranti di Moria significa incoraggiare la distruzione di altri centri profughi"

Il Consigliere nazionale Lorenzo Quadri in un'interpellanza al Consiglio federale chiede che la Svizzera non accolga migranti dall'isola di Lesbo per "non in...
16.09.2020
Svizzera

Una legge che riguarda tutti

La legge sulla caccia non è fatta “per i cacciatori”, né quella sulla pesca “per i pescatori” (non più di quanto la legge sco...
07.09.2020
Ticino

Pauli Schönwetter è sicuro: “Sivzzera-Germania sarà una partita rognosa”

BASILEA - Pauli Schönwetter, già allenatore di Locarno, Bellinzona, Lugano e Chiasso, segue sempre con grande attenzione le vicende calcistiche dell...
06.09.2020
Sport