Svizzera, 01 aprile 2020

Pieno di debiti e condanne, espulso un italiano nato e cresciuto in Svizzera

È nato in Svizzera e ha sempre vissuto in Svizzera. Ciononostante un 47enne italiano dovrà ora crearsi una nuova vita in Italia. Lo ha confermato il Tribunale federale, che con sentenza pubblicata oggi ha confermato la revoca del permesso C e l’espulsione dell’uomo, divorziato e senza figli.
 
Un’espulsione che era stata decisa nel febbraio 2019, mentre l’uomo si trovava in carcere a scontare una pena detentiva di cinque anni per una rapina a mano armata e una lunga serie di reati finanziari, oltre a reati contro la legge federale sulle armi e contro la legge federale sugli stupefacenti. Era la sua terza condanna penale, quella di troppo secondo le autorità vodesi che decisero quindi di obbligare l’uomo a traslocare in Italia
non appena sarebbe uscito dal carcere.
 
Lui si è opposto, ma anche i giudici federali hanno ritenuto che le condanne, sommate alla dipendenza dell’assistenza sociale e a oltre 420mila franchi di debiti, fossero un motivo sufficiente per allontanarlo dalla Svizzera. “Il ricorrente non si è mai integrato in Svizzera né professionalmente né socialmente” scrivono i giudici, evidenziando i suoi ripetuti periodi in disoccupazione e il fallimento di tutte e tre le società da lui create, per altro utilizzate per i suoi fini criminali. “Pertanto – concludono i giudici - un suo trasferimento in Italia è esigibile, nonostante le difficoltà che potrà incontrare nel primo periodo”.

Guarda anche 

Imam espulso dalla Svizzera si ripresenta a Chiasso come richiedente l’asilo

Il suo permesso di soggiorno in Svizzera gli era stato revocato nel 2015, decisione confermata definitivamente dai giudici nel 2017. Tornato in Egitto, l'Imam si sare...
17.04.2021
Svizzera

Espulsi dalla Svizzera i tre giocatori che picchiarono un arbitro

Cartellino rosso per i tre giocatori kosovari del FC Tordoya che nel 2018 aggredirono brutalmente un arbitro, durante una partita di quinta lega al centro sportivo di Eva...
15.04.2021
Svizzera

Tre calciatori rischiano l'espulsione dalla Svizzera per aver picchiato un arbitro

Sarà resa nota domani, giovedì, la sentenza nei confronti di tre cittadini kosovari processati questa settimana a Ginevra per rispondere della brutale aggre...
14.04.2021
Svizzera

Ha spacciato tutta la vita: ora che è in pensione non può tornare dalla moglie in Ticino

Sua moglie vive in Ticino con un permesso C. Lui, appena uscito dal carcere in Italia e fresco di pensionamento, avrebbe voluto tornare da lei. Ma sarà lei a dover...
14.04.2021
Ticino