Sport, 20 marzo 2020

Coronavirus. Da Madrid alla Serbia per il compleanno della fidanzata: denunciato stella del Real

Luka Jovic, insieme a Nikola Ninkovic, hanno violato l’autoisolamento tornando in patria

BELGRADO (Serbia) – Sono migliaia le denunce fatte negli ultimi giorni a persone che sono uscite dall’autoisolamento o – come avviene in Italia – per essere usciti di casa per futili motivi. Evidentemente il monito di “stare a casa” durante questa pandemia del coronavirus non è ancora entrato nella testa di tutti: prova ne è quanto avvenuto in Serbia dove due giocatori, Luka Jovic del Real Madrid e Nikola Ninkovic dell’Ascoli, sono stati denunciati dalle forte dell’ordine serbe perché avrebbero violato l’obbligo dell’autoisolamento tornando in patria.

Stando ai media serbi, Jovic avrebbe abbandonato la quarantena del Real Madrid per recarsi in Serbia per festeggiare il compleanno della fidanzata Sofija Milosevic. A criticare questo comportamento in un momento tanto delicato per il mondo intero è stata per prima la premier serba Ana Brnabic, che però non aveva fatto i nomi. In seguito il ministro dell’Interno Nebojsa Stefanovic ha confermato la denuncia penale nei confronti di alcuni sportivi.

Guarda anche 

Grazie ai volontari... e qualche raccomandazione

In questi tempi grami di pandemia tante persone si danno da fare per gli altri. Non solo a titolo professionale, ma anche come volontari. Quasi due settimane fa il Consig...
02.04.2020
Ticino

L'anno scolastico non verrà prolungato, certificati di studio rilasciati con "sufficiente anticipo"

L'anno scolastico 2019/2020 non sarà prolungato e dovrà essere convalidato per gli allievi delle scuole elementari. Per quanto riguarda le scuole medie,...
02.04.2020
Svizzera

Migliaia di cittadini svizzeri sono ancora bloccati all'estero

Dal 24 marzo scorso il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha rimpatriato oltre 2'000 cittadini svizzeri dall'estero. Nuovi voli vengono organizzati ...
02.04.2020
Svizzera

Conte proroga il confino degli italiani al 13 aprile, "dopo dovremo imparare a convivere con il virus"

Il premier italiano Giuseppe Conte ha firmato mercoledì sera il decreto che posticipa al 13 aprile le misure di contenimento del coronavirus, inclusa la ...
02.04.2020
Mondo