Svizzera, 14 marzo 2020

Controlli al confine, 288 respingimenti in 24 ore

La reintroduzione temporanea dei controlli alle frontiere, decisa dal Consiglio federale, ha "funzionato bene finora", afferma il direttore dell'Amministrazione federale delle dogane (AFD) Christian Bock, il quale ha fatto oggi una prima valutazione positiva sabato a Chiasso.

Le nuove disposizioni, volte a frenare la diffusione del coronavirus, sono in vigore da venerdì alle 15.30. Da allora, l'ingresso dall'Italia è consentito solo ai cittadini svizzeri, alle persone con permesso di soggiorno e alle persone che devono recarsi in Svizzera per motivi professionali.

Questo è un "riflesso" delle misure adottate dall'Italia l'8 e il 9 marzo, ha spiegato Christian Bock alla stampa sabato. Il volume del traffico individuale dall'Italia al Ticino è diminuito del 60%, ha affermato. Fino a sabato mattina, a 288 persone è stato negato l'ingresso in Svizzera.

Il numero di veicoli di frontiera è precipitato da 68'000 a 28'000 tra le 04:30 e le 11:30. Le lunghe file, che si erano formate la settimana dopo l'introduzione dei controlli rinforzati, sono praticamente scomparse.

Durante questo incontro informativo a Chiasso, solo pochi veicoli hanno attraversato la dogana, ha rilevato un corrispondente dell'agenzia Keystone-ATS. Alla dogana regnava una calma "quasi inquietante", quando di solito è molto affollata di sabato.

"Non c'è nessun problema particolare, la gente ha capito la situazione", ha detto Silvio Tognetti, direttore del distretto doganale del Ticino. Il calo del traffico automobilistico è particolarmente evidente a Chiasso, meno ad esempio a Stabio. Il personale è sufficiente per applicare le nuove misure.

Il confine con l'Italia, che è lungo 800 chilometri, è il più lungo che la Svizzera condivide con un paese confinante. Nove valichi secondari tra il Ticino e l'Italia sono ora chiusi, mentre vengono effettuati controlli sistematici in tutti gli altri posti di frontiera. Come prima, le guardie di frontiera stanno monitorando anche il confine verde e le retrovie.

Guarda anche 

Non vuole portare la mascherina in tribunale allora l'udienza si tiene all'aperto

Come rispettare il diritto di essere ascoltato di un uomo che non vuole indossare la mascherina in nessuna circostanza? Questa è la questione che ha dovuto affront...
19.10.2021
Svizzera

Un ex Lugano positivo al covid

SALERNO (Italia) – Il suo addio al Lugano, in direzione Empoli, non era stato esattamente idilliaco. C’erano stati alcuni battibecchi tra il giocatore, il suo...
17.10.2021
Sport

Fa finta di essere un poliziotto per fare dei controlli stradali, dovrà pagare una multa pesante

È una curiosa sentenza quella emessa negli scorsi giorni dalla giustizia argoviese. Un uomo di 21 anni è stato appena condannato per essersi spacciato per u...
13.10.2021
Svizzera

L'Islanda interrompe la somministrazione del vaccino di Moderna

L'Islanda, seguendo l'esempio di altri paesi nordici, ha deciso di limitare la somministrazione del vaccino Moderna. Ma al contrario di quanto hanno fatto Svezia,...
09.10.2021
Mondo