Sport, 10 marzo 2020

Coronavirus. Italia bloccata e i calciatori stanno in coda di notte al supermercato

Nella vicina Penisola in tanti hanno criticato l’atteggiamento di tre giocatori del Napoli che ieri sera si sono recati a fare la spesa dopo la decisione del Governo

NAPOLI (Italia) – Il coronavirus è ormai una realtà, sia da noi in Svizzera che soprattutto nella vicina Italia. Il virus sta cambiando le abitudini di tutti, con posti di blocco in ogni dove, con regolamenti stretti, con autodichiarazioni a portata di mano per andare a fare la spesa, e tutti si stanno adeguando.

Alcuni, però, presi dal panico e dalla paura nella serata di ieri, dopo che il Governo italiano ha dichiarato tutta la nazione zona circoscritta, hanno preso d’assalto i supermercati aperti 24h/24h facendo infuriare gli altri che hanno deciso
di seguire i dettami e l’invito di restare a casa e di evitare gli assemblamenti.

Proprio in questo ambito stanno facendo parlare molto le immagini di tre giocatori del Napoli, Llorente, Callejon e Ospina che – abituati ad andare a fare la spesa di sera per evitare di essere riconosciuti e visti – si sono ritrovati anch’essi nel marasma della corsa all’acquisto.

Quella che per loro era una necessità dovuta alla privacy, in questo momento viene visto come un atteggiamento sbagliato per evitare tutti i possibili contatti.

Guarda anche 

I premi per il Mondiale? Tutti in beneficenza

MONACO DI BAVIERA (Germania) – Il Canada, per la prima volta da Messico ’86, si è qualificato per il Mondiale di calcio che si terrà da novembre...
05.08.2022
Sport

Bottani illumina, il Lugano non brilla ma rialza la testa

WINTERTHUR – Per il calcio spettacolo, prego ripassare (non che l’anno scorso il Lugano fosse spumeggiante, in effetti), ma viste le prime due sconfitte in ca...
01.08.2022
Sport

Gianluca Pessotto, il dramma di un calciatore perduto

TORINO (Italia) - Il 27 giugno 2006 l’Italia calcistica è nella bufera: l’inchiesta dei magistrati ha appena scoperchiato un sistema di corruzione...
29.07.2022
Sport

Rivoluzione inglese: colpi di testa banditi, fino a 12 anni solo col pallone ai piedi

LONDRA (Gbr) – Se non è una rivoluzione, poco ci manca. Specie per il calcio inglese, vigoroso, spigoloso, fisico, in cui il colpo di testa è quasi un...
28.07.2022
Sport