Mondo, 29 febbraio 2020

Accordo tra USA e talebani, verso la fine della guerra più lunga degli Stati Uniti?

Dopo diciotto anni di guerra, Stati Uniti e talebani hanno firmato sabato un accordo a Doha, in Qatar, che apre la strada al ritiro delle truppe americane dall'Afghanistan e ai negoziati di pace, negoziati che inizieranno il 10 marzo.

Il testo è stato firmato dal negoziatore americano Zalmay Khalilzad e dal leader politico dei talebani Abdul Ghani Baradar, alla presenza in particolare del segretario di stato americano Mike Pompeo e di rappresentanti di una trentina di paesi.

Venerdì, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha esortato gli afgani a "cogliere l'occasione per la pace". Se i talebani e il governo afghano riusciranno a onorare i loro impegni, ha aggiunto, "avremo un percorso chiaro per porre fine alla guerra in Afghanistan e riportare a casa i nostri soldati".

Nel frattempo, il leader ribelle afgano Sirajuddin Haqqani ha dichiarato al New York Times che "tutti"
erano "stanchi della guerra".

Le autorità afghane, alle prese a divisioni interne, sono state finora messe da parte da questi colloqui diretti senza precedenti. Ma i negoziati tra afghani dovrebbero ora iniziare relativamente rapidamente.

Donald Trump da parte sua sarà ora in grado di brandire questo accordo in vista della sua rielezione tra otto mesi, potendo affermare nella sua campagna di aver mantenuto una delle sue promesse chiave fatte quand'era ancora candidato: porre fine alla guerra più lunga della storia degli Stati Uniti.

Poco prima della cerimonia, un portavoce talebano ha dichiarato che ai loro combattenti era stato ordinato di sospendere tutte le operazioni militari in Afghanistan. La mossa arriva dopo una tregua parziale di una settimana tra gli insorti e le forze afghane e americane, durante la quale il numero di attacchi è diminuito drasticamente.

Guarda anche 

Inghilterra-USA, anno 1950: la brutta figura dei “maestri”

LUGANO - La sorprendente sconfitta dell’Argentina contro l’Arabia Saudita ai Mondiali del Qatar conferma, semmai ce ne fosse bisogno, che nel calcio come...
01.12.2022
Sport

USA, sparatoria in una discoteca causa 5 morti e 18 feriti

Almeno cinque persone sono state uccise e 18 sono rimaste ferite in una sparatoria in una discoteca di Colorado Springs, ha dichiarato la polizia statunitense sabato s...
20.11.2022
Mondo

Trump annuncia la sua candidatura per la presidenza nel 2024, “il ritorno degli Usa inizia ora”

"Annuncio la mia candidatura alla presidenza", ha detto l'ex presidente 76enne tra gli applausi scroscianti dei suoi sostenitori riuniti nella sala princ...
16.11.2022
Mondo

Fanno causa alla Svizzera perchè in prigione non gli hanno servito pasti vegani

Due attivisti hanno fatto causa contro la Svizzera alla Corte europea dei diritti dell'uomo per non aver ricevuto pasti vegani in una prigione di Ginevra e in un ospe...
01.11.2022
Svizzera