Svizzera, 24 febbraio 2020

Gli svizzeri si sposano di meno e fanno meno figli, mentre aumentano i decessi

Sono sempre di meno le nascite in Svizzera, mentre diminuiscono i matrimoni e aumentano i decessi e i divorzi. Le nascite sono diminuite del 4,4% nel 2019 pari a 83'975 nuovi nati, una diminuzione di 3'900 nascite rispetto all'anno precedente, secondo dati pubblicati lunedì dal Ufficio federale di Statistica (UST) sul tema dei cambiamenti demografici in Svizzera. Le nascite sono diminuite in tutti i cantoni, con l'eccezione del Giura, dove sono nati 29 bambini in più rispetto all'anno prima.

L'età media della madre alla nascita del primo figlio continua ad aumentare, arrivando a 31,1 anni l'anno scorso. Quasi un bambino su cinque è nato da genitori che non sono sposati. Le nascite al di fuori del matrimonio, tuttavia, sono scese del 3,2% a 21'900 mentre il numero di bambini riconosciuti è diminuito dell'1,8% per attestarsi a 21'500.

Oltre alle nascite, anche i matrimoni sono in diminuzione. A da presentarsi davanti all'altare nel 2019 sono state 38'200 coppie nel 2019, un calo del 6,2% rispetto all'anno precedente. Il calo è più marcato tra coniugi stranieri (-13,1%) che tra coniugi svizzeri (-4,6%) o matrimoni misti tra svizzeri e stranieri (-5,1%).
/>
Il numero di matrimoni sta diminuendo in quasi tutti i cantoni, ad eccezione dei due Appenzello, Uri e Sciaffusa, dove sono invece aumentati. Stabili invece Obvaldo e Basilea-Campagna.
Per quanto riguarda gli omosessuali, 650 coppie dello stesso sesso hanno scelto l'unione registrata nel 2019, pari a un calo del 7,9% rispetto al 2018. Questo calo è più marcato nelle coppie omosessuali di sesso femminile (-10,9%) rispetto alle coppie di uomini ( -5,9%).

I divorzi sono aumentati leggermente (+ 0,4%) per arrivare a 16'600. Gli stranieri sono particolarmente colpiti: i divorzi tra coniugi stranieri sono aumentati del 10,4% a 4'300. Tra i coniugi svizzeri e le coppie miste, il numero di divorzi sta invece diminuendo.

La durata media del matrimonio al momento del divorzio rimane stabile a una media di quindici anni. Sulla base di questi dati, l'UST stima che due matrimoni su cinque (40,4%) potrebbero finire con un divorzio.

Se diminuiscono le nascite sono invece aumentati, anche se di poco, i decessi. L'anno scorso sono morte circa 67'300 persone, 200 in più rispetto all'anno precedente (+ 0,3%). L'aumento riguarda sia gli uomini (+ 0,2%) che le donne (+ 0,5%).

Guarda anche 

Wanda e Mauro… tra un bluff e l’altro è guerra da 60'000’000

ISTANBUL (Turchia) – È finita davvero o è solo un bluff social? Lo capiremo a breve, anche se la coppia formata da Mauro Icardi e da Wanda Nara ci ha ...
29.09.2022
Magazine

Sotto con la Cechia, tra salvezza ed Euro 2024

SAN GALLO – Croazia, Olanda, Italia e… Spagna o Portogallo. Saranno queste le nazionali che il prossimo giugno si sfideranno nella Final Four di Nations Leag...
27.09.2022
Sport

Prenotano il pranzo di nozze… senza dire che si sono sposati per risparmiare. “Dovevate dircelo”

ROMA (Italia) – Come sappiamo, organizzare un matrimonio – amore e felicità a parte – costa, e non poco. Specie quando si parla di ristorante e c...
27.09.2022
Magazine

“Non esistono messaggi erotici”: la Blasi va all’attacco

ROMA (Italia) – ‘C’eravamo tanto amati’ era il titolo di un film del lontano 1974. ‘Ci eravamo tanto amati’ potrebbe essere anche il t...
20.09.2022
Magazine