Ticino, 24 febbraio 2020

"A Bellinzona bisogna cambiare approccio verso i giovani"

Oggi incontriamo Manuel Donati, candidato al Consiglio comunale di Bellinzona che il prossimo 5 aprile dovrà difendere il suo seggio nel legislativo della capitale.

Signor Donati, può presentarsi brevemente?

Mi chiamo Manuel Donati, ho 42 anni e di professione sono consulente informatico presso l’Amministrazione cantonale da circa 20 anni. Sono sposato con Corinne e padre di due splendidi bambini che frequentano la scuola dell’infanzia di Pianezzo, bellissimo quartiere dove vivo ormai da 14 anni.

Il mio tempo libero (sempre meno) lo passo in famiglia o praticando sport quali montagna e bicicletta. Ma la mia passione che mi porto dietro sin da ragazzo è fare il radioamatore. Un hobby di nicchia e non sempre ben visto per via delle voluminose antenne che installiamo (tranquilli non sono per niente nocive).


Quali sono, a suo avviso, le priorità di Bellinzona? Cosa cambierebbe se ne avesse la possibilità?

Bellinzona per prima cosa dovrà puntare sul turismo, cercando di valorizzare anche i quartieri. Questo potrebbe essere fatto sfruttando meglio le nuove tecnologie, quindi la parola d’ordine dovrà essere “innovazione”.

Se potessi cambierei l’approccio verso i giovani e le società che organizzano eventi.  La città non deve fare concorrenza al privato, altrimenti si rischia di fare morire tutti i commerci. Quindi è fondamentale cercare di far tornare Bellinzona viva anche la sera coinvolgendo i giovani che vogliono essere parte di essa, basti vedere le polemiche della scorsa estate dove alcuni giovani si trovavano la sera in piazza collegiata, beh invece di cercare di farli smettere bisogna lasciarli fare e dargli i mezzi per lasciare tutto come lo hanno trovato. Lasciamoli socializzare alla vecchia maniera, quella della mia generazione, e non solo interagendo tramite smartphone.


Perchè i bellinzonesi dovrebbero scegliere lei?

Ho avuto l’onore di far parte del primo consiglio comunale della nuova Bellinzona, nel quale ci ho messo tutto il mio impegno e ho cercato di portare avanti le idee del gruppo e le mie. Per questa elezione vorrei che i Bellinzonesi mi sostenessero perché sono una persona semplice, e mi piace stare tra la gente e sentire le loro opinioni e idee. Ci terrei che si possa valorizzare la Valle Morobbia e tutta la sponda sinistra. Sarà per la mia formazione tecnica e specifica in alcuni ambiti che posso portare il mio contributo sulle nuove tecnologie per far diventare la città tecnologicamente all'avanguardia, e qui le AMB dovranno avere un ruolo di primo piano.

kc

Guarda anche 

"Non oso immaginare una Locarno senza il Moon and Stars e il film Festival"

Nelle scorse settimane la vita di praticamente tutti i ticinesi è cambiata radicalmente e ci siamo dovuti abituare ad una nuova realtà che, fino a poco fa, ...
23.03.2020
Ticino

Mortalità del Coronavirus, un medico ticinese analizza i dati (VIDEO)

Su Internet in questi giorni sta circolando un'intervista a un medico ticinese, Medico Ospedaliero presso il reparto di terapia intensiva di una clinica di Lugano, in...
20.03.2020
Ticino

"Votare adesso darebbe un risultato falsato"

Rinviare o meno le elezioni comunali in programma il prossimo 5 aprile. Una delle questioni su cui il governo e i politici si devono chinare in questi giorni è se ...
17.03.2020
Ticino

"Bellinzona deve diventare un polo sanitario riconosciuto a livello federale"

Oggi a presentarsi è Luciano Milani, candidato al Consiglio comunale di Bellinzona, che il prossimo 5 aprile cercherà di conquistare un mandato nel legislat...
16.03.2020
Ticino