Sport, 20 febbraio 2020

Basta tennis: “zio” Nadal si dà al calcio…

Toni Nadal è stato chiamato da Guardiola per motivare i giocatori del Manchester City in vista della sfida di settimana prossima al Real Madrid in Champions League

MANCHESTER (Gbr) – Non è esattamente un bel momento quello che sta vivendo il Manchester City: lontano anni luce dal Liverpool in Premier League, la formazione allenata da Guardiola al momento è stata squalificata per due anni da ogni competizione europea. La paura di una fuga di massa dei top player e l’ansia per il futuro anche dell’allenatore si fanno sentire e potrebbero incidere anche sul futuro prossimo. Un futuro prossimo che risponde al nome di Champions League – il vero obiettivo stagionale – e di Real Madrid, l’avversario di Aguero e compagni negli ottavi di
finale.

Proprio per evitare questa confusione e per mantenere la squadra concentrata, lo stesso Guardiola ha chiesto l’aiuto di chi sul fattore mentale del suo atleta ha costruito una carriera ricca di successi: Toni Nadal, lo zio di Rafa.

Qualche giorno fa, l’ex allenatore del maiorchino, infatti, si è presentato a Manchester per tenere un discorso motivazionale ai giocatori e allo staff tecnico in merito alla forza mentale. Una scelta non banale, visto che Nadal è sempre stato un esempio di costanza e risultati anche dopo gli infortuni patiti in carriera.

Guarda anche 

“Il mio Lugano? Diverso da quello di Croci Torti”

LUGANO - Dario Rota, dopo aver festeggiato la salvezza del Lugano Under 21, ha già lo sguardo rivolto a Berna, dove domenica si giocherà la finale di C...
28.05.2024
Sport

Lugano, un saluto amaro. Ma ora testa alla Coppa

LUGANO - Il Lugano non “lancia” al meglio la finalissima di Coppa Svizzera in programma domenica prossima a Berna. Non solo perde con...
26.05.2024
Sport

Lugano, sei in Champions! Grazie all’YB…

ZURIGO – Può una sconfitta essere accolta con una festa? Di solito no, ma in questo caso… possiamo fare uno strappo alla regola. Ebbene sì: ier...
21.05.2024
Sport

La Danimarca è campione: e non doveva neppure esserci!

LUGANO - Sono gli Anni delle guerre balcaniche e di Mani Pulite. Ma anche degli attentati mafiosi che costano la vita ai giudici Falcone e Borsellino. La Jugoslavia,...
23.05.2024
Sport

Informativa sulla Privacy

Utilizziamo i cookie perché il sito funzioni correttamente e per fornirti continuamente la migliore esperienza di navigazione possibile, nonché per eseguire analisi sull'utilizzo del nostro sito web.

Ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy .

Cliccando su - Accetto - confermi che sei d'accordo con la nostra Informativa sulla privacy e sull'utilizzo di cookies nel sito.

Accetto
Rifiuto