Svizzera, 14 febbraio 2020

Un Consigliere nazionale è indagato dalla Turchia per sostegno al terrorismo

La Turchia ha aperto un’inchiesta penale nei confronti del consigliere nazionale basilese Mustafa Atici (PS, al centro nella foto), secondo quanto riferisce il giornale “WOZ” sulla base di due fonti indipendenti. Il 50enne, curdo naturalizzato svizzero, alla sua prima legislatura a Berna, sarebbe accusato di sostegno al terrorismo.
 
Mustafa Atici, interpellato in merito, ha detto che non sapeva di essere indagato in Turchia. Il socialista ha pure aggiunto che potrebbe trattarsi solo di una falsa voce e che intende continuare a lottare in difesa del popolo curdo. Il giornale “WOZ” ha precisato che finora non sono giunte alla Svizzera richieste di assistenza giudiziaria da parte della Turchia.

Guarda anche 

La Turchia annuncia che non fermerà più i migranti diretti in Europa

"La Turchia non è più in grado di contenere milioni di sfollati siriani e ha raggiunto la piena capacità", ha annunciato venerdì il ...
28.02.2020
Mondo

Dal 2015 almeno 104 terroristi sono arrivati in Europa grazie all'immigrazione illegale

Sono almeno 104 i terroristi, perlopiù jihadisti dell'ISIS, che sono entrati nel continente europeo tra il 2014 e il 2018 fondendosi con la massa di migranti e...
25.02.2020
Mondo

Due rapinatori ultraviolenti condannati a 16 e 14 anni di carcere

L'11 dicembre 2017, camminando nel cuore della notte in una via di Ginevra, un uomo era stato preso di mira da due delinquenti che volevano derubarlo. Armati di colte...
24.02.2020
Svizzera

La 15enne Sandra e suo padre aggrediti e minacciati da tre richiedenti l'asilo, “mi hanno puntato una pistola alla tempia”

Con un articolo pubblicato questo fine settimana il Blick è tornato sulla vicenda dell'aggressione di tre richiedenti l'asilo ai danni di una 15enne e di s...
10.02.2020
Svizzera