Svizzera, 14 febbraio 2020

Un Consigliere nazionale è indagato dalla Turchia per sostegno al terrorismo

La Turchia ha aperto un’inchiesta penale nei confronti del consigliere nazionale basilese Mustafa Atici (PS, al centro nella foto), secondo quanto riferisce il giornale “WOZ” sulla base di due fonti indipendenti. Il 50enne, curdo naturalizzato svizzero, alla sua prima legislatura a Berna, sarebbe accusato di sostegno al terrorismo.
 
Mustafa Atici, interpellato in merito, ha detto che non sapeva di essere indagato in Turchia. Il socialista ha pure aggiunto che potrebbe trattarsi solo di una falsa voce e che intende continuare a lottare in difesa del popolo curdo. Il giornale “WOZ” ha precisato che finora non sono giunte alla Svizzera richieste di assistenza giudiziaria da parte della Turchia.

Guarda anche 

Svizzera

Migranti: la minaccia turca

Mentre in queste settimane non si parla che quasi esclusivamente e comprensibilmente dell’emergenza generata dalla pandemia da Coronavirus, molto poco si dice di un...
15.03.2020
Mondo

Il Tribunale federale annulla l’espulsione di un kosovaro residente in Ticino che picchiava la moglie

Il Tribunale federale ha annullato l’espulsione di un uomo violento decisa dal Dipartimento delle istituzioni del Canton Ticino e confermata in tutti i precedenti g...
05.03.2020
Ticino

"La Svizzera è pronta a far fronte a un'ondata migratoria dalla Turchia?"

La situazione al confine tra Grecia e Turchia, dove migliaia di migranti sono ammassati nel tentativo di entrare in Europa, continua a preoccupare i paesi europei, in par...
03.03.2020
Svizzera